Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

Cos'è l'AIA

Il D. Lgs. 372/1999 ha introdotto l'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA); si tratta di un provvedimento che autorizza l'esercizio di un impianto o di parte di esso a determinate condizioni che l'impianto deve rispettare ai fini della riduzione dell'inquinamento. Un'autorizzazione integrata ambientale può valere per uno o più impianti o parti di essi, che siano localizzati sullo stesso sito e gestiti dal medesimo gestore.

La normativa AIA è stata innovata più volte: una prima volta con il D. Lgs. 59/2005 che ha esteso il campo di applicazione dell'AIA agli impianti nuovi ed alle modifiche sostanziali apportate a quelli esistenti, dando piena attuazione alla Direttiva del 1996; la disciplina è stata poi inserita nel D. Lgs 152/2006 con il D. Lgs. 128/2010, che ha recepito la Direttiva 2008/1/CE sulla prevenzione e la riduzione integrate dell'inquinamento ed ha introdotto il Titolo III-bis nel D. Lgs 152/2006, recante tutta la disciplina in materia di AIA. L'ultimo aggiornamento normativo in materia di AIA si deve al D. Lgs. 46/2014 che ha ulteriormente innovato il D. Lgs 152/2006, in recepimento della Direttiva 2010/75/CE relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento).

Tutti gli atti relativi alle autorizzazioni integrate ambientali sono disponibili e consultabili nei modi di Legge presso gli Uffici del Servizio Politiche Energetiche, Qualità dell'aria, sito in via Passolanciano n.75 - Pescara - Tel.085 7672523.

Chi richiede l'AIA

L'Autorizzazione deve essere richiesta, ai fini dello svolgimento delle attività industriali, dagli impianti elencati nell'Allegato VIII del D. Lgs 152/2006.

Quanto vale l'AIA

La validità dell'AIA dipende dalla tipologia di impianto autorizzato:

  • 10 anni, per le istallazioni di cui all'Allegato VIII del D. Lgs 152/2006;
  • 16 anni, per le istallazioni registrate EMAS;
  • 12 anni, per le istallazioni certificate secondo la norma UNI ISO 14001.

Cosa prevede l'AIA

L'AIA prevede il ricorso da parte delle Aziende alle Best Available Techniques (BAT) o Migliori Tecniche Disponibili (MTD) nelle fasi di progettazione, costruzione, manutenzione, esercizio e chiusura dell'impianto al fine di limitare, nella misura maggiore possibile, l'eventuale produzione di emissioni nocive nell'ambiente, tramite interventi da attuare direttamente alla fonte ed ottenere un elevato livello di protezione dell'ambiente.

Chi è l'Autorità Competente al rilascio dell'AIA

La Regione Abruzzo ha individuato il Dipartimento Opere Pubbliche - Governo del Territorio - Politiche Ambientali quale Autorità Competente al rilascio dell'AIA con DGR 469/2015, ai sensi della Parte II del D. Lgs 152/2006.