Autorizzazione Unica Ambientale (AUA)

L'Autorizzazione unica ambientale (A.U.A) è uno strumento di semplificazione amministrativa e risponde alla duplice esigenza di garantire la tutela dell’ambiente e ridurre gli oneri burocratici a carico degli operatori. La Regione Abruzzo, con DGR 812 del 5.12.2016, ha adottato una modulistica unica regionale relativa all'A.U.A allo scopo di snellire le procedure nella predisposizione degli adempimenti da parte di cittadini ed imprese.

Secondo il regolamento di disciplina (DPR n.59/2013), l'A.U.A.:

  • sostituisce ogni atto di comunicazione, notifica ed autorizzazione previsto dalla legislazione vigente in materi ambientale;
  • non comporta l’introduzione di maggiori oneri a carico delle imprese;
  • è rilasciato da un unico ente ad istanza di parte ed incorpora in un unico titolo diverse autorizzazioni ambientali previste dalla normativa di settore;
  • ha durata pari a 15 anni dalla data del rilascio.

Modulistica

Presentazione istanza

Gli interessati presentano al S.U.A.P. (Sportello unico per le attività produttive) l'istanza, esclusivamente, per via telematica utilizzando la modulistica predisposta dalla Regione Abruzzo, e la inoltra all'Autorità competente ed a tutti i soggetti coinvolti nel procedimento.

I soggetti competenti in materia ambientale coinvolti nel procedimento sono:

  • il gestore del servizio idrico integrato per gli scarichi reflui industriali recapitati in pubblica fognatura;
  • la Regione Abruzzo, rispettivamente
    • DPC024 - Servizio Gestione e Qualità delle acque per gli scarichi reflui di attività produttive non recapitanti in pubblica fognatura;
    • DPC025 - Servizio Politica energetica, qualità dell'aria e SINA per le emissioni in atmosfera;
    • DPC026 - Servizio Gestione dei Rifiuti per l'utilizzi dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura;
  • il Comune;
  • la Provincia;
  • l'A.R.T.A;
  • l'A.S.L.

Le istanze trasmesse devono essere corredate da apposita marca da bollo di 16 Euro. Ulteriore marca da bollo, pari a 16 Euro, dovrà essere apposta sul provvedimento di A.U.A rilasciato dal SUAP.

Rinnovo

L'AUA ha durata 15 anni ma in caso di attività di scarichi di sostanze pericolose i gestori degli impianti devono presentare, almeno ogni 4 anni, una dichiarazione di autocontrollo all'Autorità competente (la Regione Abruzzo). L'istanza di rinnovo, corredata da documentazione aggiornata, deve essere inviata, almeno 6 mesi prima, dal gestore all'Autorità competente, tramite lo Sportello (SUAP). Nelle more del provvedimento di rinnovo, l'esercizio dell'attività o dell'impianto può continuare sulla base della precedente autorizzazione.

Contatti

AUA inerenti i territori provinciali di Pescara e Chieti
Servizio Politica Energetica, Qualità dell'Aria e SINA, Via Passolanciano, 75 - Pescara
PEC: dpc025@pec.regione.abruzzo.it.

AUA inerenti i territori provinciali di L'Aquila e Teramo
Servizio Gestione e Qualità delle Acque, Portici San Bernardino, 25 - L'Aquila
PEC: dpc024@pec.regione.abruzzo.it.

La documentazione relativa alle richieste di autorizzazione agli scarichi idrici non soggette all'AUA e, più in generale, le comunicazioni afferenti la materia degli scarichi idrici devono essere inviate al Servizio Gestione e Qualità delle Acque, Portici San Bernardino, 25 - L'Aquila
PEC: dpc024@pec.regione.abruzzo.it.

FAQ