Il genoma e l'epigenoma nell’allevamento del bestiame terrestre (SFS-13-2020)

Programma europeo: 
Azione programma: 
Sicurezza alimentare sostenibile – Azione di Ricerca e Innovazione (RIA)

La genetica è attualmente una delle leve importanti per una produzione zootecnica efficiente, non solo per aumentare le prestazioni e la produttività, ma anche per garantire la resilienza e ridurre l'uso delle risorse e l'impatto ambientale, per garantire la salute e il benessere degli animali, mantenendo o migliorando la longevità animali e qualità del prodotto. La comprensione dei meccanismi biologici alla base dei tratti, tra cui le risposte epigenetiche all'ambiente e l'eredità non genetica, rimane relativamente limitata e non sfruttata, in particolare quando è necessario prendere di mira più tratti complessi contemporaneamente, evitando o riducendo i compromessi. Inoltre, il miglioramento dei programmi di allevamento sia nelle razze cosmopolite che locali richiede un livello ottimale di diversità genetica che deve essere misurato e sfruttato.

I progetti selezionati contribuiranno allo sfruttamento delle conoscenze esistenti sulla sequenza del genoma e sulla sua regolazione ed espressione. Lo faranno fornendo (i) analisi del genoma e dell'epigenoma in relazione a combinazioni di tratti (compresi intermedi e / o indicatori) importanti per un'efficiente produzione di bestiame terrestre e (ii) strumenti per migliorare gli schemi di allevamento, sia per cosmopoliti che per razze locali di bestiame terrestre, cercando di garantire una diversità genetica ed epigenetica ottimale, almeno all'interno delle razze. I progetti comprenderanno lo sviluppo di metodi, strumenti e modelli per assistere sia l'industria che i responsabili politici nonché per rispondere alle sfide sociali. Le proposte dovrebbero rientrare nel concetto di "approccio multi-attore" , coinvolgendo rappresentanti degli allevatori, conservazione della biodiversità e altri professionisti pertinenti della produzione animale, della catena alimentare e dei decisori, a seconda dei casi.

Candidati ammissibili: 

I soggetti giuridici. Il consorzio deve essere composto da almeno due beneficiari autonomi stabiliti in due diversi Stati membri dell'UE o nei paesi associati di Orizzonte 2020.

Paesi ammissibili: 
  • Stati Membri
  • Paesi e territori d'oltremare (PTOM) legati agli Stati membri
  • Paesi associati
Scadenza: 
Mer 22 Gennaio 2020
Budget: 
Euro 14.000.000