Sistema CPT: online il nuovo aggiornamento 2019 dei Conti Pubblici Territoriali con i dati consolidati al 2017

Agenzia per la Coesione Territoriale rende disponibile l’aggiornamento 2019 dei Conti Pubblici Territoriali con i dati delle entrate e delle spese pubbliche consolidati al 2017.

Quest’anno le principali indicazioni che i dati forniscono sono:

  • le entrate del Settore pubblico allargato registrano nel 2017 un leggero incremento nel Centro-Nord, dovuto soprattutto alle maggiori riscossioni delle Amministrazioni regionali e locali, mentre risultano sostanzialmente stabili nelle regioni del Mezzogiorno;
  • la pressione tributaria riprende a convergere nel 2017 nelle due aree del Paese, per l’effetto combinato dell’andamento delle entrate e del diverso incremento del PIL nel Centro-Nord rispetto al Mezzogiorno;
  • la spesa totale, al netto degli interessi e delle partite finanziarie, evidenzia un lieve incremento nel Centro-Nord e, in ragione di minori erogazioni delle Amministrazioni regionali e locali, una leggera riduzione nel Mezzogiorno;
  • la spesa in conto capitale del Settore pubblico allargato continua a contrarsi in entrambe le aree del Paese e più marcatamente nel Mezzogiorno, come già stimato per la Pubblica amministrazione nella Relazione annuale CPT 2018 attraverso l’indicatore anticipatore.

Maggiori informazioni saranno contenute e trattate nella Relazione annuale CPT 2019, che sarà pubblicata a breve come di consueto nell’ambito della linea editoriale Temi CPT.

I dati CPT sono disponibili in formato Open Data e sono consultabili anche in modalità dinamica attraverso le visualizzazioni di Easy CPT. Sono state aggiornate, inoltre:

  1. la serie storica 2000-2017 della quota della spesa pubblica in conto capitale destinata al Mezzogiorno per il Settore Pubblico Allargato (SPA) e per la Pubblica Amministrazione (PA). Consulta la tavola (.pdf, .xls)
  2. la serie storica 2000-2017 della quota della spesa pubblica in conto capitale destinata al Mezzogiorno dalle Imprese Pubbliche Nazionali. Consulta la tavola (.pdf, .xls).