Versione stampabile

Tassa automobilistica - chi paga

A decorrere dal 1 gennaio 1999, in applicazione dell'art. 17 , comma 10 , della legge n. 449/1997, la riscossione, l'accertamento, il recupero, i rimborsi, l'applicazione delle sanzioni ed il contenzioso relativo alle tasse automobilistiche sono demandate alle regioni a statuto ordinario.
La tassa automobilistica è dovuta dai proprietari dei veicoli iscritti al Pubblico Registro Automobilistico e da chi circola con ciclomotori o veicoli storici e deve essere versata alla Regione di residenza dell'intestatario del veicolo.
L'obbligo di pagare la tassa nasce con l'iscrizione del veicolo nei Pubblici Registri Automobilistici (L. 53 del 28.02.83).
Il soggetto obbligato è colui che è proprietario del veicolo l'ultimo giorno utile per il pagamento (L. 39 del 05.02.53 - L. 53 del 28.02.83).
Il soggetto che immette nella pubblica strada il veicolo non iscritto al PRA (es. quadriciciclo leggero, ciclomotore..ecc.) è tenuto al pagamento della tassa automobilistica di circolazione.