Sommario della pagina:
Personalizza lo stile
Torna al sommario
Menu dei Contatti

Archivio News ed Eventi

Rapporto Raccolte Differenziate Rifiuti Urbani ed assimilati - Anno 2016

DGR n.111 del 22/02/2018 - "DGR n. 622 del 27/10/2017 Rapporto Raccolta Differenziata R.U. - 2016 - L.R. 19/12/2007 n. 45 e s.m.i. - L.R. 16/06/2006, n. 17 e s.m.i. - Legge 28/12/2015, n. 221 - Determinazione del livello di raccolta differenziata dei singoli Comuni ai fini dell'applicazione del tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti". Rettifica errore materiale Allegato 3, che rettifica la DGR n. 622 del 27/10/2017 che riportava, per mero errore materiale, l'allegato 3 con i dati 2015 e non 2016.

Rifiuti - Pubblicazione di due delibere

Sul sito atti della Regione sono state pubblicate due delibere: DGR 621 del 27.10.2017 - D.M. Ambiente del 26/05/2016 - D.L.gs 03.04.2006, n. 152 - art. 205 e s.m.i. - Legge 28/12/2015, n. 221 - L.R. 19.12.2007, n. 45 e s.m.i. - DGR n. 383 del 21/06/2016. Metodo standard della Regione Abruzzo per la determinazione in ogni comune della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani ed assimilati. Atto di indirizzo. DGR 622 del 27.10.2017 - Rapporto Raccolta Differenziata R.U. - 2016 - L.R. 19.12.2007 n. 45e s.m.i. - L.R. 16.06.2006, n. 17 e s.m.i. - Legge 28.12.2015, n. 221 - Determinazione del livello di raccolta differenziata dei singoli Comuni ai fini dell'applicazione del tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti.

A.G.I.R.: Avviso rinvio Riunione

Su richiesta di alcuni Enti Locali, l'Assemblea dei Sindaci per l'istituzione dell'AGIR convocata per il 20/07/2017, a L'Aquila, è stata rinviata a data da destinarsi.

Rapporto Raccolte Differenziate Rifiuti Urbani ed assimilati - Anno 2014

Determinazione DPC026 n. 96 del 30/05/2017 - Rapporto 2014 delle Raccolte Differenziate Rifiuti Urbani ed assimilati per la percentuale della R.D. dei Comuni ai fini dell'applicazione del tributo speciale (cd "ecotassa") per il deposito in discarica dei rifiuti.

Applicativo O.R.S.O. 3.0: modalità, contenuti e tempistiche

Determina esplicativa con relativo allegato delle modalità di utilizzo di O.R.SO. 3.0 per permettere l'inserimento dei dati relativi alla produzione dei rifiuti.

Rifiuti - Comunicazione agli utenti Carireab

Il Servizio Gestione Rifiuti comunica che, relativamente alla trasmissione dei dati dei rifiuti urbani ed assimilati di cui all'art. 6 della L.R. 19/12/2007, n. 45 e s.m.i., le dichiarazioni annuali di validazione e veridicità dei dati forniti, con scadenza ENTRO E NON OLTRE il 28/02/2017, debbono essere inviate - esclusivamente per via telematica - al Servizio Gestione dei Rifiuti all'indirizzo PEC dpc026@pec.regione.abruzzo.it. Tutti i dettagli, la modulistica e i manuali sono scaricabili dai link sottoelencati.

RiciclabruzzoRiciclabruzzo & comuni ricicloni 2016

Martedì 6 dicembre si è svolta l'edizione 2016 di "Comuni Ricicloni d'Abruzzo". Crescono nella regione i comuni ricicloni e crescono anche i comuni Rifiuti free, ossia quelli che oltre ad essere ricicloni, hanno deciso di puntare sulla riduzione del residuo non riciclabile da avviare a smaltimento, producendo meno di 75 chilogrammi annui per abitante di rifiuto secco indifferenziato. Inoltre, a margine del convegno, è stato firmato il protocollo di Intesa Regione Abruzzo - CONAI per lo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti da imballaggio. Firmatari del Protocollo sono Mario Mazzocca, Sottosegretario della Regione con delega all'Ambiente e Walter Facciotto, Direttore Generale di Conai.

Comunicazione agli Utenti

La casella PEC gestionerifiutiebonifiche@pec.regione.abruzzo.it è stata soppressa. Con riferimento alle normative vigenti, è possibile comunicare con il Servizio Gestione Rifiuti attraverso la: PEO (Posta Elettronica Ordinaria): dpc026@regione.abruzzo.it - PEC (Posta Elettronica Certificata): dpc026@pec.regione.abruzzo.it Si rende altresì noto che tutta la documentazione dovrà essere inviata in formato digitale e quindi non si riceverà più materiale cartaceo.

Avviso pubblico per il cofinanziamento del progetto LIFE sul cambiamento climatico

La Regione Abruzzo, attraverso la partecipazione diretta del Servizio Politica Energetica, Qualità dell'Aria, SINA, sta presentando, in qualità di capofila, un progetto in tema di cambiamento climatico da sottomettere a valere sul bando LIFE, il programma per l'ambiente e l'azione per il clima, con scadenza 7 settembre 2016.

Bruxelles 15 ottobre 2015: la Regione Abruzzo al Joint Covenant of Mayors and Mayors Adapt Ceremony 2015

La Regione Abruzzo ha preso parte alla "Joint Covenant of Mayors and Mayors Adapt Ceremony 2015" che si è tenuta il 15 ottobre 2015 a Bruxelles nell'emiciclo del Parlamento Europeo alla presenza delle autorità locali delle municipalità europee e rappresentanti della Commissione Europea. "Mayors Adapt", l'iniziativa del Patto dei Sindaci sull'adattamento al cambiamento climatico, è stata istituita nel marzo 2014 per coinvolgere i comuni sul cambiamento climatico e aiutarli a intraprendere delle azioni. Il sottosegretario Mario Mazzocca, in rappresentanza dei 305 comuni abruzzesi, ha portato le esperienze locali in Europa condividendo gli obiettivi del Covenant e i risultati raggiunti in seno all'iniziativa e ha rappresentato le esigenze per il proseguo efficace del programma.

POR FESR 2007-2013 - Assegnazione risorse per interventi di efficientamento e risparmio energetico - Rettifica

Si comunica che con determinazione dirigenziale n. DPC025/107/2015 è rettificata la graduatoria di merito relativa alle assegnazioni di risorse per la realizzazione di interventi di efficientamento e risparmio energetico. L’atto dirigenziale e la graduatoria sono consultabili di seguito.

POR FESR 2007-2013 - Assegnazione risorse per interventi di efficientamento e risparmio energetico

Si comunica che con determinazione dirigenziale n. DPC025/91/2015 è stata approvata la graduatoria di merito relativa alle assegnazioni di risorse per la realizzazione di interventi di efficientamento e risparmio energetico. L'atto dirigenziale e la graduatoria sono consultabili di seguito.

Manifestazione d'interesse per la nomina di Commissario ad acta degli enti e società di gestione dei rifiuti

Avviso di rettifica della data di presentazione delle domande per le manifestazioni di interesse, finalizzate alla nomina di Commissario ad acta degli enti e società di gestione dei rifiuti per le finalità previste dalla L.R. 21.10.2013, n. 36 e s.m.i.

Valutazione Ambientale Strategica V.A.S. del Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia Croazia 2014 - 2020

Il Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia Croazia 2014 - 2020 avvia la consultazione pubblica di Valutazione Ambientale Strategica per il periodo di programmazione 2014 - 2020. La proposta di Programma di Cooperazione come approvata dalla "Task Force" (organo incaricato di redigerla), il Rapporto Ambientale e la relativa Sintesi Non Tecnica, sono consultabili: 1. nella pagina dedicata alla VAS del sito internet della Regione del Veneto http://www.regione.veneto.it/web/vas-via-vinca-nuvv/pubblicazioni; 2. presso l'Autorità Procedente - Autorità di Gestione del Programma - Regione del Veneto - Dipartimento Politiche e Cooperazione Internazionali - Sezione Autorità di Gestione Italia Croazia, Dorsoduro 3494/A Venezia. Entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla pubblicazione del presente avviso chiunque può prendere visione della proposta di Programma, del Rapporto Ambientale e della relativa Sintesi Non Tecnica, e presentare proprie osservazioni in forma scritta, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi, utilizzando l'apposito modello scaricabile dalla stessa pagina dedicata alla VAS del sito internet della Regione del Veneto http://www.regione.veneto.it/web/vas-via-vinca-nuvv/pubblicazioni. Le suddette osservazioni vanno trasmesse all'Autorità procedente tramite posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo dip.cooperazioneinternazionale@pec.regione.veneto.it oppure tramite posta elettronica ordinaria al seguente indirizzo italia.croazia@regione.veneto.it.

Energiochi all'EXPO 2015: il nuovo linguaggio dell'Energia

MILANO. "Uno sforzo e un impegno che confermano l'internazionalità dell'iniziativa Energiochi che pone oggi le basi per una implementazione delle attività e per tutta una serie di iniziative progettuali sui temi dello sviluppo sostenibile e dell'energia". Si è svolto nei giorni 27 e 28 Luglio a Milano, l'incontro di formazione nell'ambito del progetto Energiochi tra i rappresentanti della regione e i docenti italiani e spagnoli presso "Casa Abruzzo" il sito espositivo dell'EXPO per parlare del legame tra le tematiche di educazione allo sviluppo sostenibile, energia ed alimentazione. All'evento sono intervenuti oltre all'Assessore all'Ambiente, Mario Mazzocca, la dirigente del Servizio Energia, Iris Flacco, rappresentanti dell'Agenzia regionale ARAEN, docenti delle scuole abruzzesi, rappresentanti dell'università e della Direzione scolastica regionale, membri della commissione Energiochi X, rappresentanti delle agenzie regionali energia e ambiente, e docenti di Avila (Spagna). Energiochi è un concorso ideato dalla Regione Abruzzo e organizzato in collaborazione con il MIUR - Ufficio Scolastico regionale per l' Abruzzo, il Dipartimento di Scienze umane dell'Università dell'Aquila e l'ENEA. Nasce nel 2004, con l'intenzione e l'interesse di coinvolgere gli alunni degli istituti scolastici abruzzesi, nel processo di sviluppo delle nuove energie e nell'attuazione degli impegni presi con il 'Protocollo di Kyoto' il trattato internazionale in materia ambientale riguardante il riscaldamento globale. Il Concorso quest'anno ha celebrato la sua decima edizione e si è arricchito anno per anno di nuove iniziative, nuovi partners stranieri e nuove attività, sono già stati stilati infatti accordi di collaborazione con la Croazia (Contea Krapina) e la Spagna (Provincia di Avila) e durante il meeting sono state presentate nuove opportunità di collaborazione che porteranno a sviluppare una nuova piattaforma per confrontarsi a livello europeo con attività di docenza nelle scuole e sviluppare una nuova cultura in campo energetico. L'incontro è stato anche l'occasione per scambiare esperienze coi docenti spagnoli e per valutare come la consapevolezza dei temi dell'energia e della sostenibilità stia crescendo anno per anno negli studenti, anche grazioe al progetto Energiochi che vede in campo ogni anno più di 10000 ragazzi dai 3 ai 18 anni e dai loro docenti. Dopo 10 anni di esperienza si può certamente dire che Energiochi è il nuovo linguaggio dell'energia dei giovani, come loro vedono l'energia e come loro parlano di energia.

Il futuro è rinnovabileIL FUTURO È RINNOVABILE - Come innescare gli investimenti in energia sostenibile

Giornata di lavoro e confronto per un programma energetico efficace e condiviso della Regione Abruzzo, Hanno partecipato l'Assessore all'Ambiente Mario Mazzocca, il Dirigente del Servizio Politica Energetica, dott.ssa Flacco insieme a rappresentanti delle Associazioni di categoria ed esperti italiani ed europei sulla produzione di energia sostenibile. Venerdì 19 dicembre 2014, ore 10.00 - 18.00. E' in fase di preparazione la "relazione sul tavolo produzione sostenibile".

OPEN DAYS 2014 Bruxelles - Video Regione Abruzzo sul Covenant of Mayors

Siamo lieti di informarvi che durante la "12esima settimana delle regioni e delle Citta", il Committee of the Region ospiterà l'evento "OPEN DAYS Cinema". Il 7 e l'8 Ottobre infatti dalle 17:00 alle 18:30 tutti i partecipanti agli OPEN DAYS potranno vedere gli short video delle Best Practice a livello europeo inerenti lo Sviluppo Regionale e Urbano. La Regione Abruzzo è stata selezionata per la sua attività inerente il Covenant of Mayor , pertanto il video "Regione Abruzzo - A green Energy revolution" sarà fra i video che verranno trasmessi in loop durante l'evento. Il video può essere visionato (in lingua italiana e inglese) sulla pagina della Regione Abruzzo dedicata al Covenant of Mayors.

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti 2014Settimana europea per la riduzione dei rifiuti 2014

Il Servizio Rifiuti della Regione Abruzzo comunica che sono state definite le date della settimana europea per la riduzione dei rifiuti 2014. La sesta edizione avrà come tema la lotta allo spreco Il Comitato promotore nazionale SERR (composto da Ministero dell'Ambiente, Federambiente, Provincia di Torino, Provincia di Roma, Legambiente, AICA, ANCI, E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città), annuncia le date ufficiali della sesta edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che quest'anno si terrà dal 22 al 30 novembre 2014. Anche quest'anno l'obiettivo sarà quello del massimo coinvolgimento di Pubbliche Amministrazioni, Associazioni e Organizzazioni no profit, Scuole e Università, Imprese, Associazioni di categoria e Cittadini della regione Abruzzo che potranno proporre azioni volte alla riduzione dei rifiuti. Novità di quest'anno: le adesioni saranno esclusivamente on-line sul sito www.ewwr.eu fino al 10 ottobre. Seguite le istruzioni per le iscrizioni sul sito www.envi.info.

Progetto Comunitario Regions 4 Green GrowthProgetto Comunitario Regions 4 Green Growth - Meeting in Svezia

A partire dal 7 maggio le Regioni partner del Progetto comunitario "Regions 4 Green Growth" (R4GG) stanno lavorando in Svezia per affinare le azioni necessarie per avviare entro l'anno la nuova economia sostenibile della riduzione degli inquinamenti e del risparmio energetico denominata green economy. Il progetto ha sviluppato le buone pratiche necessarie per avviare questo nuovo processo economico che deve rivitalizzare le imprese e dare impulso alla occupazione. Lo staff regionale che partecipa ai lavori del progetto R4GG dal 7 maggio in Sundsvall ha già verificato che tutta la strategia si avvia con la partecipazione attiva e decisionale dei cittadini e delle imprese con il supporto condiviso degli Organismi finanziari. Il progetto prevede lo scambio delle buone pratiche per l'avvio della istituzione di un fondo rotativo finalizzato all'efficientamento energetico da utilizzare anche con il concorso delle Esco. Il fondo rotativo verrà destinato agli interventi sia pubblici che privati . Gli interventi dovranno essere definiti attraverso consultazioni e condivisioni con le realtà locali. Per l'avvio della nuova economia è strategica la sottoscrizione del Patto dei Sindaci che coinvolge tutti i Comuni d'Abruzzo, le 4 Province e la Regione e la conseguente approvazione dei Piani di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES). Si ritiene interessante l'istituzione di una Piattaforma di Consultazione e Confronto ove siano rappresentati gli Organismi Pubblici e Privati Locali per definire criteri, tempistica e strategia per la creazione di un Programma di Sviluppo e Investimento al fine di ridurre le emissioni di CO2 entro i valori previsti dalla legge nazionale. La Piattaforma pubblico/privato necessaria per avviare lo start up delle attività dovrà adottare un pacchetto di progetti sostenibili e condivisi e dovrà sostenere l'attuazione degli stessi raggiungendo così la riduzione dei costi energetici alle piccole e medie imprese, l'occupazione aggiuntiva e la boccata di ossigeno necessaria per ripartire con la produzione. La Regione, in applicazione del progetto europeo, si appresta ad applicare in alcune azioni sperimentali la nuova strategia a basse emissioni di carbonio (Low Carbon Economy) Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito web www.regions4greengrowth.eu

Percorso di adeguamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti (P.R.G.R.) - D.Lgs. 152/2006, art. 199, comma 8

Come da verbale della riunione del 22 gennaio 2014 (Tavolo di concertazione per il confronto sull'adeguamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti, P.R.G.R. , e avvio della procedura VAS) la data di scadenza per la presentazione di eventuali contributi, in riferimento alla fase di avvio della procedura VAS, è fissata al giorno 8 marzo 2014 (45 giorni dalla data della medesima riunione).

Eventi e bandi in Italia

Si riporta in allegato il testo dell'informativa pervenuta da Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, inerente eventi e bandi su sul Covenant of Mayors e bioenergie.

1° Corso di formazione sulla prevenzione dei rifiuti1° Corso di formazione sulla prevenzione dei rifiuti

Il programma prevede l'illustrazione della normativa di settore, del Programma nazionale di prevenzione dei rifiuti ed un ampio quadro generale sulle varie tipologie di strumenti disponibili e sulle azioni attuabili per prevenire la produzione di rifiuti. Si illustra un'ampia casistica di azioni attuabili nei diversi contesti territoriali, fornendo puntuali indicazioni in merito alla loro progettazione. Ciascuna azione, sulla base delle best practice italiane, verrà descritta in merito agli attori, agli strumenti utili al suo sviluppo, ai risultati qualitativi e quantitativi auspicabili, ai costi di attuazione, alle criticità, ai punti di forza. Alla fase di illustrazione seguirà una fase di laboratorio interattivo.

1° convegno: Il compostaggio di comunità - Esperienze e prospettive nell'impiego di composter1° convegno: Il compostaggio di comunità - Esperienze e prospettive nell'impiego di composter

La Regione Abruzzo ha avviato un'interessante sperimentazione regionale per l'impiego di composter elettromeccanici finalizzati alla produzione di compost in comunità. Si può prevedere la loro possibile diffusione nei piccoli comuni abruzzesi, dove si effettua una efficiente raccolta differenziata dei rifiuti, si è lontani dai centri indrustriali di compostaggio e si spendono elevate risorse per il trasferimento della sostanza organica, spesso fuori regione. I composter possono essere impiegati anche presso le comunità organizzate (strutture turistiche, scolastiche, mense). Il convegno è l'occasione per approfondire i temi organizzativi e gestionali dell'attività.

La Regione Abruzzo al COP19 - Climate change conference

Si tiene in questi giorni a Varsavia il COP19 La conferenza sul Climate change organizzata dalle Nazioni Unite. Nell'ambito delle conferenze e dei side event organizzati la Regione Abruzzo è stata invitata a partecipare come primo relatore alla conferenza "United in Energy Transition: local, national, European - and global?"(vedi programma allegato) organizzata da Climate Alliance in collaborazione con il Covenant of Mayors Office, inerente il ruolo delle regioni e degli enti locali nelle politiche riguardanti l'ambiente e l'energia. Inoltre in data odierna si è tenuta un'intervista da parte di RTCC (Responding to cliamate change) alla delegazione della Regione Abruzzo. Un'intervento incentrato sulla nuova strategia bottom up messa in campo dalla Regione Abruzzo in attuazione del programma europeo Covenant of Mayor che ha destato interesse come esempio di buona pratica in tutta Europa. La partecipazione al Climate Change è importante perchè sono fortemente coinvolti anche gli enti locali, quindi la Regione ha modo di confrontarsi con altre realtà e di esportare anche in altre regioni d'Europa il modello della Governace del Covenant of Mayors, best practice a livello europeo. Il modello organizzativo con cui la Regione Abruzzo ha gestito l'attuazione del Covenant of MAyors in tutti i suoi 305 Comuni si basa su una bottom up strategy e multilevel governance, ovvero "a partire dalle opportunità ed esigenze rilevate dalle amministrazioni locali ne supportiamo la realizzazione". La gestione del Covenant consiste infatti nella attivazione e nel coinvolgimento di tutte le strutture e le amministrazioni intermedie per realizzare degli interventi che sono stati previsti nei PAES (i piani d'azione locali), quindi ritenuti importanti e strategici dalle comunità locali. E' una pratica quindi esportabile ma si tratta di una nuovo modello di governance che prevede la conoscenza delle esigenze locali, il coinvolgimento degli enti locali e l'affiancamento ai Comuni da parte della Regione e delle Province per la realizzazione degli interventi. In sintesi una condivisione degli obiettivi e azione di governance comune. Strategica nella goverance è la partecipazione di organismi dinamici come Fedarene, Associazione europea per delle regioni e delle agenzie regionali per l'ambiente e l'energia che, in qualità di soggetto esperto, supportagli enti regionali e locali nell'adottare i loro provvedimenti, oltre a consentire di scambiare esperienze e migliori pratiche disponibili. L'esperienza abruzzese nell'ambito del Covenant ha condotto alla attivazione e al coinvolgimento delle comunità locali, che si adoperano per collaborare alla realizzazione di attività utili alla produzione delle nuove energie e alla riduzione dei consumi. Un lavoro in sintonia e nel continuo confronto con le altre regioni d'Europa per scambiare le migliori strategie, pur rilevando che in Italia al momento non vi è ancora una decisa azione di supporto e condivisione a livello nazionale.

Covenant of Mayors - Il patto che illumina l'Abruzzo e Seminario Biomethane Regions

Nell'ambito delle attività per il "Covenant of Mayors" - Il patto che illumina l'Abruzzo si informa che in data 7 ottobre 2013 si svolgerà la manifestazione ENERGIA A 46 VOLTE organizzata la Provincia di Pescara che avrà inizio alle ore 10:00, all'interno di eco-village, il festival della sostenibilità che ha aperto il suo programma il 1° e terminerà il 10 ottobre presso l'AURUM di Pescara. Durante l'evento si farà il punto sugli interventi realizzati nei 46 comuni e sulla programmazione in fase di definizione che potrà determinare ulteriori investimenti a valere sui fondi strutturali. Nel corso della mattinata sarà presentato anche il video, che il giorno successivo sarà proiettato a Bruxelles al Parlamento europeo in occasione della festa annuale del Patto dei Sindaci, con le immagini degli amministratori, della provincia di Pescara, impegnati in questa importante sfida. La giornata sarà impreziosita da due convegni dedicati ai temi della sostenibilità, efficientamento e produzione di energia da fonti rinnovabili e sarà presentato il nuovo portale dedicato al progetto (www.energiautile.eu). La Regione Abruzzo nello specifico organizza infatti un seminario regionale sul Biometano a partire dalle 11:30 . Il seminario è rivolto agli amministratori locali ed ai portatori di interesse e fa parte delle attività previste dal progetto IEE BIOMETHANE REGIONS di cui la Regione Abruzzo è partner. Saranno presenti esperti del settore come da programma allegato (LINKARE CON il file biometano poster). Per ulteriori informazioni inerenti il progetto Biomethane Regions si possono consultare i siti internet www.bio-methaneregions.eu e www.regione.abruzzo.it/xaraen (sezione Progetti Comunitari).

Lettera ai Comuni - Settimana Europea della Mobilità Sostenibile

Lettera ai Comuni da parte del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.

Applicabilità dell'art. 30, comma 3 del D.L. 69/2013 convertito, con modificazioni nella L. 98/2013. Indirizzi operativi.

Applicabilità dell'art. 30, comma 3 del D.L. n. 69 del 21.06.2013 (Proroga termine inizio lavori del permesso di costruire) convertito, con modificazioni nella Legge n. 98 del 09.08.20 13. Indirizzi operativi,

Comitato delle Regioni - Vilnius 2-3 Settembre 2013 Conferenza "Local approaches to resource efficiency"

La conferenza si concentrerà su due aspetti: - Uso efficiente delle risorse in Europa: sfide politiche per le autorità regionali e locali; - Prospettive locali per un settore energetico sostenibile - Europa 2020 e oltre. L'evento fa parte di una serie di sette conferenze organizzate dal Comitato delle Regioni. Nella primavera del 2014, la serie si concluderà con il sesto Vertice Europeo delle Regioni e delle Città per svolgere una valutazione intermedia della strategia Europa 2020 dal punto di vista del Comitato. La conferenza è rivolta ai rappresentanti delle autorità regionali e locali, istituzioni dell'UE, istituzioni private e finanziarie, parti sociali e cittadini. La partecipazione è gratuita. Tuttavia, i posti sono limitati e soggetti a conferma, pertanto chi fosse interessato è invitato a iscriversi tramite i form presenti sul sito internet dell'evento. Nell'ambito dell'evento è stata organizzata una esposizione inerente le iniziative locali di pregio (best practice) in europa. Tra questi anche la Regione Abruzzo con l'esperienza nella gestione del Patto dei Sindaci.

RAEE - 2012RAEE - Dossier sulla gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) in Abruzzo, anno 2012

Pescara, 15 luglio 2013. La Regione Abruzzo, in collaborazione con il Centro di Coordinamento RAEE (CdC RAEE), presenta il Dossier sulla gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) in Abruzzo, anno 2012. L'iniziativa, giunta alla sua terza edizione, è un?occasione per fare il punto sui risultati raggiunti e sulle potenzialità e criticità del sistema dei RAEE in Abruzzo. Nel 2012 la Regione Abruzzo è la protagonista di una crescita della raccolta dei RAEE, pari a 3.775.097 kg, con un aumento di quasi il 29% rispetto al 2011, in controtendenza rispetto al calo registrato nel resto d?Italia (-8,51%). La raccolta pro capite resta tuttavia ancora al di sotto della media nazionale (4 kg per abitante) attestandosi a 2,89 kg per abitante. Aumenta anche il numero dei Centri di Raccolta che passano da 24 a 31 strutture di cui 23 aperte ai conferimenti della Distribuzione provenienti dal ritiro "uno contro uno". Sul territorio sono inoltre stati attivati anche 2 Luoghi di Raggruppamento, pertanto si rilevano 2,52 Centri di Conferimento ogni 100.000 abitanti. A livello provinciale, Teramo ottiene il primato per quantitativi complessivi di RAEE raccolti, con 1.414.626 kg, registrando un incremento del 5,26%. È, inoltre, la Provincia più virtuosa della Regione con una media pro capite di 4,62 kg per abitante al di sopra del dato nazionale. Al secondo posto si classifica Chieti che nel 2012 ha raccolto 1.105.263 kg di RAEE; nonostante un forte aumento della raccolta del 38,44% rispetto al 2011, la Provincia registra una media pro capite in linea con il dato regionale. La Provincia dell'Aquila si attesta su gradino più basso del podio, con una raccolta pari a 771.592 kg ma con una variazione positiva rispetto all?anno precedente di ben il 58,43%; la media pro capite però risulta ancora al di sotto della soglia dei 4 kg, con 2,59 kg per abitante. Pescara chiude la classifica con 483.616 kg di RAEE e una media pro capite per abitante pari all?1,54 kg per abitante nonostante la forte crescita registrata in Provincia di oltre il 58% rispetto al 2011. Fra i Raggruppamenti in cui vengono suddivisi i RAEE, i maggior quantitativi raccolti corrispondono alla categoria R3 (Tv e Monitor) con il 44,13% sul totale, seguiti da R1 (Apparecchiature Refrigeranti) con il 29,36% e da R2 (Grandi Bianchi) con solo il 14,23%. Relativamente buona la quota di R4 (Piccoli Elettrodomestici) che superano il 12%. Piuttosto bassa, invece, resta la percentuale di R5 (Sorgenti Luminose) con solo lo 0,19%.

Le politiche regionali di riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti urbani Rete regionale dei Centri di Raccolta e dei Centri del riusoLe politiche regionali di riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti urbani Rete regionale dei Centri di Raccolta e dei Centri del riuso

Obiettivo del Seminario è di illustrare e chiarire il quadro delle disposizioni vigenti in materia di riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti urbani e valutare le esperienze avviate. Durante il seminario si metteranno in luce le peculiarità, le funzionalità e le buone pratiche gestionali che rendono i Centri di Raccolta ed i Centri di Riuso strutture territoriali indispensabili per i cittadini al fine di svolgere una corretta gestione dei rifiuti ed in particolare delle attività di riduzione, riuso, raccolta differenziata e riciclo. Tale corso è destinato in particolare a: Comuni e/o loro Consorzi e Società SpA, Società di igiene urbana, Operatori privati e Consulenti ambientali.

Eventi e bandi in Italia

Si riporta in allegato il testo dell'informativa pervenuta da SOGESID/Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, inerente eventi e bandi su sul Covenant of Mayors e bioenergie.

Legge regionale 18.12.2012, n. 62 - Indicazioni interpretative

Indicazioni interpretative concernenti la L.R. n. 49 DEL 15 OTTOBRE 2012 (pubblicata sul BURA Ordinario n. 56 del 31.10.2012) nel testo modificato con la L.R. 18 dicembre 2012 n. 62 (pubblicata sul BURA speciale n. 92 del 21.12.2012).

Convocazione Workshop per il 15 febbraio 2013 ore 11 sulla Legge regionale 18.12.2012, n. 62

Legge regionale 18.12.2012, n. 62 - workshop per il 15 febbraio 2013 ore 11 in L'Aquila, Via Leonardo da Vinci, n.6

Convocazione Workshop sulla L.R.n.62/12

Workshop sulla L.R.n.62/12

Legge regionale 18.12.2012, n. 62.

Modifiche ed integrazioni alla L.R. 31 ottobre 2012, n. 49 Norme per l'attuazione dell'articolo 5 del D.L. 13 maggio 2011, n. 70 (Semestre europeo - Prime disposizioni urgenti per l'economia) convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2011, n. 106 e modifica dell'articolo 85 della legge regionale 15/2004 "Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio annuale 2004 e pluriennale 2004-2006 della Regione Abruzzo (Legge finanziaria regionale 2004)?. Primi indirizzi operativi.

Riciclabruzzo 2012 - Dalla raccolta differenziata agli indici di buona gestione - Comuni Ricicloni d'AbruzzoRiciclabruzzo 2012 - Dalla raccolta differenziata agli indici di buona gestione - Comuni Ricicloni d'Abruzzo

Venerdì 23 novembre - Workshop informativo sulla raccolta differenziata, indici di buona gestione e green economy. Un'iniziativa arrivata alla VI° edizione che è divenuta negli anni un momento atteso da tutti gli attori del sistema della gestione dei rifiuti in Abruzzo come luogo di riflessione e confronto sulle politiche regionali attuate e future. In particolare il workshop dell'edizione 2012 ha l'obiettivo di presentare un focus sulle raccolte differenziate e sull'attuazione di indici di buona gestione per i comuni Abruzzesi Inoltre RICICLABRUZZO 2012 è occasione di presentare la catena del riciclo non solo come una necessità ambientale ma anche come risorsa economica: un esempio di green economy abruzzese. Durante la manifestazione si terrà la premiazione dei Comuni Ricicloni in collaborazione con l'associazione LEGAMBIENTE Abruzzo. II Workshop si terrà a Pescara presso la Sala convegni dell'Aeroporto d'Abruzzo

RAEE - Workshop sulla gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) in Abruzzo

La Regione Abruzzo, Servizio Gestione Rifiuti, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e al Centro di Coordinamento RAEE (CdC RAEE), con il supporto di ANCITEL Energia e Ambiente e ANCI Abruzzo, ha organizzato un workshop gratuito di approfondimento sulla gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) in Abruzzo che si terrà a Pescara il 12 ottobre c.a., dalle ore 09.00 alle 13.00, presso la Sala "Figlia di Jorio" della Provincia di Pescara (Piazza Italia). Il workshop, intende fare il punto sui risultati raggiunti e sulle potenzialità e criticità del sistema dei RAEE in Abruzzo ed illustrare i contenuti del nuovo Accordo di Programma, siglato tra ANCI e CdC RAEE per definire le condizioni generali di raccolta e gestione dei RAEE per il prossimo triennio. Come noto, il nuovo Accordo è volto principalmente ad assicurare un miglioramento di efficienza nella gestione complessiva del sistema di raccolta RAEE, tra l'altro, rendendo disponibili risorse economiche per l'adeguamento e il potenziamento delle isole ecologiche e ridefinendo i c.d. "premi di efficienza" al fine di sviluppare ulteriormente la collaborazione fra sottoscrittori e distributori per una migliore diffusione del sistema di ritiro "1 contro 1". Il Servizio Gestione Rifiuti - Osservatorio Regionale Rifiuti (ORR), è a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti ai seguenti recapiti: 085.767.2565 - 2548. Fax: 085.767.2585.

L.R.n.46/12 recante modifiche alla L.R.n.2/2003

L.R.n.46/12 recante modifiche alla L.R.n.2/2003: primi indirizzi applicativi

Verde urbano - Messa a dimora piante nei centri urbani con popolazione sup. a 5.000 ab.Verde urbano - Messa a dimora piante nei centri urbani con popolazione sup. a 5.000 ab.

DGR n. 949 del 29.12.2011: "Verde urbano - messa a dimora delle piante nei centri urbani con una popolazione superiore a 5.000 abitanti". Avviso di post informazione. Determinazione dirigenziale n. DA15/53 del 30.07.2012 "Approvazione graduatoria e integrazione convenzione".

Sustainable Energy Europe Award: Energiochi in Nomination!!

E' recentissima la notizia che l'iniziativa Energiochi, il concorso che coinvolge tutte le scuole Abruzzesi è in nomination per la categoria Istruzione al premio 2012 della Campagna Europea Sustainable Energy Europe.

Nuovo Elettrodotto a 380 kV in doppia terna Villanova Gissi ed opere connesse

Ai fini della partecipazione al procedimento amministrativo dell'apposizione del vincolo preordinato all'imposizione in via coattiva delle servitù dell'elettrodotto sui fondi attraversati dagli elettrodotti in progetto e della dichiarazione di pubblica utilità secondo il combinato disposto dall'art. 7 e seguenti della legge 7/8/1990 n. 241 e del D.P.R. 8/6/2001 n. 327 e successive modificazioni.

Il Sole a Scuola: finanziamenti dal Ministero per il fotovoltaicoIl Sole a Scuola: finanziamenti dal Ministero per il fotovoltaico

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 marzo 2012 il nuovo bando del Ministero dell'Ambiente "Il sole a scuola" finanziato con tre milioni di euro. Insieme con il primo bando, si prevede di coinvolgere circa 1000 scuole pubbliche italiane. Il Bando è rivolto a Comuni e Province, con l'obiettivo di promuovere la diffusione degli impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici italiani e sensibilizzare le nuove generazioni sul risparmio energetico. Il contributo concesso dal ministero è pari al 100% del costo ammissibile con un limite massimo di 40 mila euro per edificio scolastico. Questo bando può essere un'opportunità anche per le scuole abruzzesi, che già da anni hanno manifestato grande attenzione al tema delle energie sostenibili anche con la partecipazione al Concorso Energiochi. Si segnala l'opportunità di citare Energiochi nella sezione attività didattica laddove pertinente col bando.

Sustainable Energy Europe Award: Energiochi in NominationSustainable Energy Europe Award: Energiochi in Nomination

E' di poche ore fa la notizia che l'iniziativa Energiochi, il concorso che coinvolge tutte le scuole Abruzzesi è in nomination per la categoria Istruzione al premio 2012 della Campagna Europea Sustainable Energy Europe. La Campagna Energia Sostenibile per l'Europa è un'iniziativa della Commissione Europea per accrescere la consapevolezza e la conoscenza sui temi dell'energia ed inoltre contribuire al raggiungimento degli obiettivi della politica energetica comunitaria in materia di fonti di energia rinnovabili, efficienza energetica, trasporti e combustibili alternativi. Il concorso Energiochi, organizzato dal Servizio Politica Energetica della Regione Abruzzo, unitamente al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Ufficio Scolastico Regionale, all'ENEA e all'Università degli Studi dell'Aquila, Teramo, Chieti e Pescara è già alla sua settima edizione e vede ogni hanno la partecipazione di oltre 10.000 studenti. Il concorso ha ricevuto già il plauso della Regione Ile del France e il riconoscimento un Bosco per Kyoto ed essere in nomination per la Campagna Sustenergy rappresenta un ulteriore risultato importantissimo poiché testimonia la validità a livello di questo progetto nell'educazione sostenibile sui temi dell'energia e la sua replicabilità anche in altre regioni italiane ed europee, nonché un riconoscimento all'impegno della Regione Abruzzo e di tutti gli alunni e gli insegnanti delle scuole. I vincitori delle diverse categorie saranno annunciati il 19 giugno 2012 a Bruxelles durante la settimana dell'energia sostenibile. La Settimana dell'Energia Sostenibile é un evento che si ripete ormai ogni anno con l'obiettivo di catalizzare l'attenzione dell'opinione pubblica europea sui temi dell'energia e fare il punto della situazione sullo sviluppo della campagna. In tali occasioni é possibile partecipare in tutta Europa a conferenze, workshop, attività didattiche e visite ad aziende ed impianti che producono o utilizzano energia rinnovabile e tecnologie per l?efficienza energetica.

Autorizzazione Integrata Ambientale - IPPC

Con la DGR n. 917 del 23 dicembre 2011, la Regione ha individuato linee guida e criteri atti a regolamentare i procedimenti relativi alle modifiche agli impianti sotto posti alla disciplina dell'Autorizzazione Integrata Ambientale ex D.Lgs.152/06 e ss.mm.ii., siano essi sostanziali o non sostanziali. L'emanazione di questo provvedimento risponde alla necessità di dare uno strumento alle ditte per poter valutare preventivamente gli adempimenti obbligatori relativi alle modifiche previste, favorendo la sinergia fra snellezza dell'iter autorizzatorio e la necessità di adeguare gli impianti alle esigenze del mercato. Per modifica sostanziale nell'ambito della disciplina IPPC si intende (art. 5, comma 1, lett. l-bis) "la variazione delle caratteristiche o del funzionamento ovvero un potenziamento dell'impianto, dell'opera o dell'infrastruttura o del progetto che, secondo l'autorità competente, producano effetti negativi e significativi sull'ambiente. Omissis?.". L'Autorità Competente con il supporto tecnico dell'ARTA Abruzzo ha individuato i criteri per identificare tali modifiche tenendo anche conto delle esigenze specifiche delle aziende che operano nel territorio nonché delle esperienze di altre amministrazioni regionali. Quali criteri/barra linee guida sono stati individuati ad esempio gli incrementi di flusso di massa degli inquinanti, l'introduzione di nuovi impianti derivanti dal ciclo produttivo o l'introduzione di sostanze pericolose. Il provvedimento di cui era stata data informazione preventiva agli organi di settore territoriale anche nell'ambito del seminario organizzato il 9 Marzo 2011 da Confindustria dal titolo "Nuovo quadro normativo VIA VAS IPPC nel Dlgs 128/2010", rappresenta quindi un importante strumento per dare indicazioni chiare alle grandi aziende soggette alla normativa IPPC nell?ambito delle variazioni che le stesse effettuano sui propri impianti.

Covenant of Mayors: cerimonia annuale Bruxelles 29 novembre 2011Covenant of Mayors: cerimonia annuale Bruxelles 29 novembre 2011

Si è svolta a Bruxelles la terza cerimonia annuale del Patto dei Sindaci, alla quale hanno partecipato numerosi Sindaci abruzzesi, nonché l'Assessore Mauro di Dalmazio e il Direttore regionale Antonio Sorgi. La Regione Abruzzo partecipa al Patto con tutti i suoi comuni ed è infatti riconosciuta come best practice europea per la sua politica di gestione dei fondi POR FESR nell'attuazione delle azioni previste dal Covenant of Mayors, nell'ambito di una cabina di Regia che vede partecipare le Province e l'ANCI. L'evento è stato un'occasione di valutare lo stato di attuazione del patto e accogliere nuovi numerosi firmatari nel riconoscimento che le azioni locali. Stanno diventando il riferimento della politica eurpoea in materia di energia.

La Regione Abruzzo Durban: l'esperienza della politica locale nei problemi globaliLa Regione Abruzzo Durban: l'esperienza della politica locale nei problemi globali

La Regione Abruzzo ha partecipato alla 17esima Conference of the Parties (COP17) organizzato dalle Nazioni Unite nell'ambito della Convenzione Quadro sul Cambiamento Climatico (UNFCCC) tramite una delegazione guidata dalla Dott.ssa Iris Flacco, dirigente del Servizio Politica Energetica. In occasione di una delle numerose conferenze tenutesi a Durban, si è avuta l'opportunità di illustrare il punto di vista della Regione Abruzzo, sottolineando l'importanza di una politica attiva territoriale, che coinvolga i diversi livelli decisionali locali nella definizione delle strategie e delle azioni da porre in essere per la riduzione dei consumi e l'incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili. Oltre ai riscontri positivi raccolti a livello europeo riguardo all'adesione congiunta della Regione Abruzzo alla governance del Covenant of Mayors, sono stati riscontrati apprezzamenti anche in un consesso internazionale quale quello di Durban.

Immagine dalla locandinaRICLABRUZZO 2011 +Differenziata -Rifiuti

Promuovere la società del riciclo e ridurre la produzione dei rifiuti. Workshop informativo sui sistemi di raccolta differenziata, la riduzione dei rifiuti e le opportunità di finanziamento. Un'iniziativa, che è arrivata alla V° edizione e che è divenuta nel tempo uno spazio importante in cui tutti i soggetti pubblici e privati, attori del sistema della gestione dei rifiuti in Abruzzo, possono trovare occasione di riflessione e confronto sulle politiche regionali attuate e future. In particolare il workshop ha l'obiettivo di realizzare un confronto sulle più interessanti esperienze, abruzzesi e di altre Regioni italiane, di sistema di raccolta differenziata e di riduzione della produzione dei rifiuti. Durante la manifestazione si terrà la premiazione dei Comuni Ricicloni per l'anno 2010 in collaborazione con LEGAMBIENTE Abruzzo. II Workshop si terrà a Teramo presso la Sala San Carlo del Museo Civico Archeologico F. Savini in via Delfico, dalle 9,30 alle 13,30.

Concorso Nazionale Eco and The CityConcorso Nazionale Eco and The City: primo premio alla Regione Abruzzo

DI DALMAZIO, PREMIATO MODELLO ESPORTABILE IN ALTRE REGIONI (REGFLASH) Firenze, 14 nov. - Capacità di realizzare con il Patto dei sindaci una rete istituzionale in grado di portare sul territorio idee e progetti di efficientamento energetico. Con questa motivazione la Regione Abruzzo ha vinto il Premio nazionale Eco and The City della Fondazione Giovanni Spadolini, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta a Firenze nella storica sede di Palazzo Incontri. Nelle motivazioni la giuria del Premio Spadolini non ha esitato a parlare "di modello Abruzzo del Patto dei sindaci", di una regione che è stata in grado di fare sistema con la creazione di una cabina di regia che ha permesso a tutti gli enti locali regionali di decidere sul territorio e direttamente l'intervento di efficientamento energetico. "E' un riconoscimento importante al sistema degli enti locali abruzzesi - ha detto l'assessore all'Energia Mauro Di Dalmazio - perché in questo modo siamo riusciti a fare squadra e a muoverci insieme tenendo a mente l'obiettivo. A base c'è un'idea di sistema che noi abbiamo sempre portato avanti, e cioè la necessità di fare sintesi con tutti i soggetti locali. Se pensiamo poi - ha aggiunto l'assessore - che ciò ha reso possibile immettere sul territorio circa 34 milioni di euro coinvolgendo tutti i comuni abruzzesi e le province, ci rendiamo conto della grande spinta innovativa che questo modello da noi pensato ha prodotto sul territorio. E poi - ha concluso Di Dalmazio - di fronte a questi importanti riconoscimenti che stiamo ottenendo in un campo così importante qual è l'energia, è bene riscoprire un sano orgoglio abruzzese". L'Abruzzo è stato premiato nell'ambito della sezione prima del Premio "Comuni e territori sostenibili", la sezione che con oltre 1000 domande di adesione è risultata essere la più partecipata. Per l'intero Patto dei sindaci a ritirare il premio c'erano Antonio Sorgi, direttore generale Regione Abruzzo, Valter Catarra, presidente della Provincia di Teramo e Sandro Cozzi, assessore del Comune di Teramo. "La Regione Abruzzo - ha detto il professor Augusto Marinelli presidente della giuria - è la realtà europea più avanzata sulle politiche di sostenibilità e il premio al Patto dei sindaci lo abbiamo voluto dare perché così come congegnata, quella della Regione Abruzzo, è un'esperienza ripetibile anche in altre regioni del Sud". "L'idea di mettere intorno ad un tavolo regione, province e comuni per definire un obiettivo comune si è rilevata vincente - ha spiegato Antonio Sorgi - e il risultato è che oggi sono aperti 700 cantieri, ogni comune ha un modello, ogni cittadino ha la possibilità di vedere un cantiere aperto e toccare con mano gli effetti dell'efficientamento energetico". "Proprio con il Patto dei sindaci - ha detto il presidente della Provincia di Teramo, Valter Catarra - le Province hanno dimostrato qual è il loro valore e la loro funzione perché si sono poste come funzione di supporto ai comuni e ora l'idea è di estendere questo modello anche ad altri settori".

Progetto IEE Biomethane regions: iscrizione al database dei consulenti/fornitori/tecnici

Il Wales Centre of Excellence for Anaerobic Digestion (Centro di Eccellenza per la Digestione anaerobica il Galles) ha realizzato a gennaio 2011 una banca dati contenente una lista di fornitori/consulenti per impianti di Digestione Anaerobica e produzione di biogas (http://www.walesadcentre.org.uk/). La banca dati dei fornitori è in costante crescita e conta attualmente 200 organizzazioni. Anche se è attualmente in gran parte costituita da organizzazioni/ditte con sede o che operano all'interno del mercato del Regno Unito, è destinata a crescere e ospitare i fornitori in tutto il mondo. Il Wales Centre of Excellence for Anaerobic Digestion è un partner del progetto Biomethane Regions finanziato dal Programma della Commissione Europea IEE (Intelligent Energy Europe); nell’ambito di questo progetto deve essere redatto un elenco fornitori di ogni regione partner. Pertanto è stato deciso di utilizzare strumenti già a disposizione del Centro e contribuire a diffondere le ditte/organizzazioni presenti nel database nei Paesi europei che fanno parte di questo progetto).Lo scopo del progetto Biomethane Regions è anche quello di contribuire ad eliminare il maggior numero di barriere che attualmente ostano lo sviluppo del biometano in Europa. Identificare le organizzazioni/imprese/ditte nel mercato che possono fornire supporto, assistenza, prodotti o servizi è l'obiettivo di questo database. Il database dei fornitori/consulenti mira a svolgere un ruolo molto importante nel garantire che coloro che desiderano realizzare nuovi impianti, o mantenere o migliorare le strutture esistenti, possano individuare i soggetti idonei a soddisfare le loro esigenze in modo rapido e facile.La registrazione al database è GRATUITA. E' altresì gratuito per gli utenti consultare il database. La procedura dura circa 5 minuti e sarete in grado di modificare il vostro profilo in qualsiasi momento. La registrazione è compilabile on line al seguente link: http://www.walesadcentre.org.uk/ (Supplier Directory, selezionare click to register) Si informa che il Wales Centre of Excellence for Anaerobic Digestion è in parte finanziato dal Governo dell'Assemblea Gallese, il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e l'Università di Glamorgan.Per domande o commenti riguardanti il database, o per problemi con la registrazione della vostra organizzazione, potete contattare Rees Elaine (responsabile amministrazione del Centro): erees@glam.ac.uk

Energia sostenibile nelle cittàConcorso nazionale "Energia sostenibile nelle città" 2011: menzione speciale per l'Abruzzo

Il Concorso "Energia sostenibile nelle città" è promosso dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) e dall'Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) nell'ambito della campagna Energia Sostenibile per l'Europa (SEE) in Italia. E' rivolto ai soggetti, pubblici e privati, che si sono distinti nell'elaborazione di piani e progetti urbanistici attenti alle problematiche energetiche e alla sostenibilità dello sviluppo. La cerimonia di premiazione si è svolta a Bologna mercoledì 9 novembre 2011 ore 14:00, nell'ambito della manifestazione Urbanpromo 2011 (www.urbanpromo.it). Per l'edizione 2011 del Concorso, la Commissione valutatrice ha ritenuto opportuno assegnare una MENZIONE per la Regione Abruzzo per "La gestione del Patto dei Sindaci in Abruzzo: una regione per il Covenant" con la seguente motivazione: per aver predisposto uno strumento di programmazione e "governance" che prende in considerazione le più recenti disposizioni europee in materia di sostenibilità ambientale e risparmio energetico, coordinando le 4 Province e tutti i Comuni del territorio regionale in una pianificazione d'area vasta. La Regione Abruzzo sta attuando infatti una metodologia di attuazione del Patto dei Sindaci unica in ITALIA e best practice in Europa, condivisa e attuata con tutte le 4 Province e tutti i 305 Comuni e in collaborazione con ANCI per attuare congiuntamente e contemporaneamente il Patto dei Sindaci in tutta la regione, utilizzando i fondi strutturali POR FESR. Le tempistiche e gli interventi sono definiti da documenti ufficiali per garantirne l'effettiva realizzazione nei singoli Comuni al fine di ridurre le emissioni di gas serra attraverso le energie rinnovabili, il miglioramento dell'efficienza energetica e programmi sul risparmio energetico e uso razionale dell'energia. Un modello di sinergia tra POR FESR e Covenant of Mayors che prevede la costante collaborazione e coordinamento fra le amministrazioni pubbliche che operano in sinergia per portare l'energia sostenibile in tutte le città dell'Abruzzo.

Le energie rinnovabili e lo sviluppo rurale : la Regione Abruzzo partecipa al progetto dell'OCSELe energie rinnovabili e lo sviluppo rurale : la Regione Abruzzo partecipa al progetto dell'OCSE

L'Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OCSE) è un'organizzazione internazionale di studi economici per i paesi membri, ta cui l'Italia, e svolge prevalentemente un ruolo di assemblea consultiva che consente il confronto delle esperienze politiche, per la risoluzione dei problemi comuni, l'identificazione di pratiche commerciali ed il coordinamento delle politiche locali ed internazionali dei paesi membri per promuovere politiche in grado di migliorare lo sviluppo economico e benessere sociale delle persone in tutto il mondo. OCSE ha lanciato un progetto internazionale di ricerca che studia l'impatto della produzione di energie rinnovabile sullo sviluppo rurale in termini di creazione di impiego, capitale umano, e miglioramento della governance. Il progetto di ricerca coinvolge 13 partner (governi nazionali e regionali, tra cui l?ABRUZZO). Nel corso della ricerca, una delegazione internazionale (rappresentanti delle regioni partner, esperti internazionali e funzionari OCSE) ha visitato i primi di Settembre le zone rurali di Troms (Norvegia) e Carelia settentrionale (Finlandia). Per la Regione Abruzzo è intervenuta la Dott.ssa Flacco, Dirigente del Servizio Politiche Energetiche. A Tromso, nel nord del paese, università locali e centri di ricerca studiano come sfruttare le risorse dell'artico per produrre energia. La Carelia settentrionale sta sviluppando con successo la bioenergia da risorse forestali in sinergia con le grandi imprese locali. Come in altri casi-studio regionali nell'ambito del progetto di ricerca e già visitati dalla delegazione OCSE (Puglia in Italia, Extremadura in Spagna, Québec in Canada, Scozia), il successo della diffusione delle energie rinnovabili nelle aree rurali dipende molto dal coinvolgimento attivo delle comunità locali nel processo decisionale. Entro la fine dell?anno anche la Regione Abruzzo sarà visitata da una delegazione dell' OCSE, nell?ambito del quale sarà possibile illustrare le buone prassi regionali in termini di energie rinnovabili (biomasse, fotovoltaico, energia eolica) nonché l'esempio della Governance del Patto dei Sindaci che vede la Regione, le Province e i Comuni tutti operare in sinergia per l?attuazione degli obiettivi del Patto.

Delega autorizzazione ai Comuni d'Abruzzo per impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza elettrica fino ad 1 MW - DGR 294/11Delega autorizzazione ai Comuni d'Abruzzo per impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza elettrica fino ad 1 MW - DGR 294/11

Il giorno 15 giugno p.v. alle ore 10.00 presso l'aeroporto d'Abruzzo in via Tiburtina Valeria, 100 avrà luogo un workshop informativo sull'applicazione della Delibera di Giunta Regionale n. 294 del 02-05-2011 che recepisce quanto disposto dal D.Lgs. 28/2011. Come noto il Decreto Legislativo n. 28/2011 detta nuove regole sul rilascio delle autorizzazioni per gli impianti alimentati da fonte rinnovabile. Esso, all'art. 6, attribuisce alle Amministrazioni Comunali la competenza al rilascio delle autorizzazioni attraverso una procedura semplificata regolamentata nello stesso articolo 6, demandando alle Regioni la possibilità di estendere detta procedura abilitativa agli impianti alimentati da fonti rinnovabili fino alla potenza di 1 MW elettrico. Con il citato provvedimento D.G.R. n. 294/2011, l'Amministrazione regionale ha esteso ai Comuni la competenza al rilascio delle autorizzazioni per impianti alimentati da fonti rinnovabili fino ad 1 MW elettrico richiamando le stesse procedure previgenti e adeguate ai disposti delle intervenute linee guida Nazionali. Al fine di rendere omogeneo e affrontare ogni questione relativa alla applicazione del D.L.gs 28/2011 e DGR 294/2011, si è ritenuto utile organizzare l'incontro di lavoro in oggetto con i Sindaci e i tecnici Comunali. L'incontro è aperto a tutti e costituisce una utile occasione di confronto su tutte gli indirizzi vigenti e afferenti le procedure abilitanti per gli impianti da fonte rinnovabile.

Patto dei Sindaci - Provincia di TeramoPatto dei Sindaci - Provincia di Teramo

La Regione, 4 Province, 305 Comuni. I numeri abruzzesi del Patto dei Sindaci volano alto ed è per questo che in Europa, l'Abruzzo, è considerato un modello. Un risultato raggiunto con determinazione e impegno da tutti i livelli di governo territoriale a partire dalla Provincia di Teramo, firmataria del Patto dei Sindaci. 20-20-20: meno 20% di emissioni inquinanti entro il 2020 e più 20% di fonti rinnovabili. Questo il cuore del Patto che oggi, in Abruzzo, può contare su 35 milioni di finanziamento. A seguito della Conferenza internazionale del Clima svoltasi a Cancun in Messico nel dicembre 2010, risulta sempre più evidente il ruolo che i Governi locali giocheranno nella lotta ai cambiamenti climatici. Il loro impegno dovrà necessariamente affiancarsi a quello dei Governi nazionali. Oltre 2500 città in Europa (oltre 1000 in Italia) hanno aderito al Patto dei Sindaci, confermando il proprio impegno nel perseguire gli ambiziosi obiettivi fissati dall'Unione Europea. Il seminario, organizzato dalla Provincia di Teramo in collaborazione con la Campagna SEE e i suoi Partner, rappresenta l'occasione per fare il punto della situazione a livello europeo, nazionale e regionale.

Seminario compost abruzzoSeminario pubblico "Campi dimostrativi - Compost Abruzzo" per l'utilizzo del compost di qualità nei terreni agricoli

La Regione Abruzzo - Direzione Protezione Civile Ambiente - Servizio Gestione Rifiuti - Osservatorio Regionale Rifiuti e l'ARSSA (Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo), con la collaborazione del CIC (Consorzio Italiano Compostatori) e del CO.T.IR. (Consorzio per la Divulgazione e la Sperimentazione delle Tecniche Irrigue), organizzano un Seminario pubblico finalizzato alla diffusione, sul territorio regionale, dell'utilizzo del compost di qualità "Compost Abruzzo" in agricoltura, quest'ultimo certificato dal CIC. Il Seminario, inoltre, consentirà di approfondire le modalità di dosaggio dell'ammendante compostato di qualità nei terreni agricoli al fine di aprire un nuovo ciclo di mercato del "Compost Abruzzo". L'iniziativa nasce nell'ambito del protocollo operativo "Campi dimostrativi - Compost abruzzo", sottoscritto il 30 luglio 2010 tra la Regione Abruzzo, il Consorzio Italiano Compostatori (CIC), l'ARSSA, la Federazione Regionale Coltivatori Diretti, la Confederazione Italiana Agricoltori, il Consorzio Agrario d'Abruzzo, i titolari di impianti di compostaggio di qualità a disposizione del servizio pubblico di igiene urbana ( Aciam SpA, Cirsu SpA, Civeta, Comunità montana Altosangro Altopiano delle cinque miglia). All'evento interverranno i tecnici del settore, gli Istituti Tecnici Agrari regionali aderenti al progetto, i Titolari e/o Gestori degli impianti di compostaggio di qualità, etc. Il Seminario si svolgerà il giorno 27 maggio 2011 9,30 - 13,30 presso la sala "Massimo Petti" del CO.T.IR. Loc. Zimarino, SS 16 Nord,240 - Vasto (CH). Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Procedura Abilitativa Semplificata impianti di potenza nominale fino ad 1 MwProcedura Abilitativa Semplificata impianti di potenza nominale fino ad 1 Mw

La D.G.R. n. 294 del 02/05/2011 ha disposto che, a far data dal 02/05/2011, gli impianti per la produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili di potenza nominale fino ad 1 MW elettrico vengono autorizzati direttamente dall'Amministrazione Comunale secondo la "Procedura abilitativa semplificata" prevista dall'art. 6 del D.Lgs. n. 28 del 03/03/2011. Si ricorda che ai sensi del Decreto Legislativo la procedura abilitativa semplificata di cui sopra autorizza l'impianto comprensivo della rete elettrica per la connessione in quanto opera connessa ai sensi del D.M. 10/09/2010. La D.G.R. regolamenta inoltre le istanze presentate ai sensi della D.G.R. n. 244/2010 (Autorizzazione Unica generalizzata per impianti fotovoltaici) entro il 29 marzo 2011, purchè complete di tutta la documentazione prevista negli allegati 1a, 1b e 2 e della intervenuta documentazione prevista dal D.M. 10/09/2010, stabilendo che le stesse hanno conseguito il titolo abilitativo al momento della presentazione della istanza completa. Con D.G.R. n° 931 del 28/12/2012 la Regione Abruzzo ha regolamentato la Procedura Abilitativa Semplificata per impianti di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile con potenza non superiore a 1 MWe, in modo tale da renderne omogenea l'applicazione su tutto il territorio regionale. Con la richiamata DGR è stata definita la documentazione da presentare allo Sportello Unico per l?Edilizia delle Amministrazioni Comunali, gli oneri istruttori da versare in favore dei Comuni, le modalità per determinare la potenza nominale dell'impianto ed escludendo la caratterizzazione anemometrica del sito per impianti eolici con potenza non superiore a 60 kW. Infine vengono stabilite la modalità e la tempistica per l'invio alla regione da parte dei Comuni dei titoli abilitativi rilasciati (art. 6 comma 9 del D.Lgs 28/11). Altro aspetto importante del provvedimento è la regolamentazione del sistema di monitoraggio delle autorizzazioni rilasciate che impegna i Comuni a trasmettere entro il 28 febbraio il numero e la tipologia delle autorizzazioni rilasciate entro il 31.12 2012. Con tali informazioni la Regione completa il monitoraggio del burden sharing cioè della produzione di energia da fonte rinnovabile da contabilizzare per il raggiungimento del protocollo di Kyoto. Il procedimento adottato ha completato l'azione di semplificazione e riordino delle autorizzazioni agli impianti da fonte rinnovabile nella Regione Abruzzo.

Agricoltura: Contributi produzione energia da biomasseEnergia: Contributi produzione energia da biomasse

Bando pubblico per la presentazione di domande per la concessione di aiuti a favore di investimenti finalizzati all'utilizzo ed alla realizzazione di impianti per la produzione di energia da biomasse di origine agricola.

Meeting Fedarene - Bruxelles 12 Aprile 2011

Si è tenuto il 12 aprile a Bruxelles presso la sede della regione abruzzo a Bruxelles il meeting dell'Associazione Fedarene, l'associazione europea di organizzazioni ed agenzie regionali regionali e locali che operano nel campo dell'energia sostenibile e delle politiche ambientali. I membri di Fedarene agiscono a livello locale e regionale, pertanto, essendo vicino ai cittadini, hanno modo di individuare le reali esigenze e di portare a soluzioni adeguate, applicabili poi anche a vasta scala. Durante l'incontro sono state discusse le attività dell'associazione, i progetti in corso e la regione Abruzzo ha presentato la nuova edizione di Energiochi ed il video gioco educativo sulle energie rinnovabili Terralinda Per la regione Abruzzo erano presenti la Dott.ssa iris Flacco (servizio politiche energetiche) e il Direttore Regionale Antonio Sorgi,vicepresidente di Fedarene per il settore delle energie rinnovabili.

Bruxelles - Le buone pratiche dell'Abruzzo al seminario tecnico su politiche regionali di crescita sostenibile - Piani d'azione tradotti in misure concrete

In occasione del Seminario tecnico della Commissione del 23 marzo 2011 su "Politiche regionali che contribuiscono alla crescita sostenibile dell'Europa 2020", l'Abruzzo è stato invitato ad illustrare le sue buone pratiche sul tema: "Patto dei Sindaci: Piani di azione per l'energia sostenibile tradotti in misure concrete attraverso il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR)". L'evento è organizzato dalla Commissione europea, Direzioni Generali Politica regionale presso il Centro Albert Borshette. Per la Regione Abruzzo è intervenuta la Responsabile del Settore Energia della Regione Abruzzo, Dott.ssa Iris Flacco. L'obiettivo del seminario , aperto a tutti i rappresentanti degli Stati membri, è stato quello di sostenere l'attuazione del programma e stimolare lo sviluppo di progetti di alta qualità, anche attraverso l’esempio di tutte le amministrazioni pubbliche che stanno attivamente lavorando con misure concrete nella realizzazione di investimenti nel settore dell'energia sostenibile con politiche di cofinanziamento.

Seminari Provinciali "Mondocompost"Seminari Provinciali "Mondocompost"

Protocollo d'Intesa "Mondocompost" tra Regione Abruzzo ed Ecoistitu-to Abruzzo. Avvio Seminari provinciali rivolti agli operatori dei servizi pubblici di igiene urbana

WorkshopWorkshop - Aree Protette Conservazione ma anche...Valore economico

Workshop Lunedi 28 Febbraio 2011, ore 16.00 c/o Parco Nazionale della Maiella Badia Morronese Sulmona -AQ-

Meeting Hyramp - Bruxelles 16 Febbraio 2011

Si è tenuto il 16 febbraio a Bruxelles il meeting dell’Associazione Hyramp, partnership europea tra Regioni e Comuni sull'applicazione delle tecnologie dell'idrogeno e le celle a combustibile, a cui la regione Abruzzo partecipa sin dalla sua fondazione, nel 2008. HyRaMP ha l'obbiettivo di incoraggiare l'adozione delle tecnologie sulle celle a combustibile e l'idrogeno in Europa, contribuendo alla riduzione delle emissioni di CO2, al miglioramento della protezione ambientale e nel contempo alla crescita economica ed occupazionale. A partire dai prossimi mesi l'associazione, in collaborazione con la Commissione Europea, si occuperà anche delle tematiche legate all'Elettromobilità ; l'workshop di oggi si è tenuto con lo scopo di definire le nuove attività da svolgere a breve e lungo termine e la nuova struttura organizzativa dell'associazione per fare fronte agli impegni già consolidati sull'idrogeno e a quelli nuovi legati più in generale all'elettromobilità.

Bruxelles - Conferenza di lancio "La politica regionale a sostegno della crescita sostenibile in Europa per il 2020"

La Commissione Europea ha adottato il 26 gennaio il documento su "La politica regionale a sostegno della crescita sostenibile in Europa per 2020" inerente come le regioni possono investire nella sostenibilità attraverso il FESR / Fondo di coesione. Per presentare questo documento Venerdì 18 febbraio dalle 10.00 -13.00 a Bruxelles è stata organizzata una "conferenza di lancio", aperta dal Commissario per La Politica Regionale, Johannes Hahn. La dottoressa Flacco, dirigente del Servizio Politiche ENERGETICHE DELLA Regione Abruzzo ha partecipato all'evento trattando il tema "Gli investimenti nell'efficienza energetica e nelle energie rinnovabili: le sinergie tra il Patto dei Sindaci e il FESR. L'evento è stata un utile occasione per comprendere meglio le attuali priorità tematiche per la politica regionale in questa materia e condividere le esperienze e le best practice delle regioni Europee.La regione Abruzzo, rappresentata dal Direttore Antonio Sorgi, è stata citata anche durante l'intervento del rappresentante della Direzione Generale per l'Energia della Commissione Europea come best practice di una regione in cui tutti i comuni partecipano al Covenant of Mayor e in cui la Regione e le Provincie garantiscono loro un supporto organizzativo e finanziario concreto all'esecuzione delle azioni.

Incontro con le A.C.A., il Partenariato Istituzionale e gli Ordini Professionali

Il 29 Novembre, alle ore 9.30, presso l'auditorium di Palazzo Silone a L'Aquila si terrà l'incontro con le A.C.A., il partenariato istituzionale e gli ordini professionali per illustrare le strategie del nuovo piano paesaggistico regionale e la metodologia della valutazione ambientale (scoping)

Studio di fattibilità per la delocalizzazione dei siti di broadcasting congestionati

Pubblicazione dello Studio di fattibilità per la delocalizzazione dei siti di broadcasting congestionati e la Scheda Osservazioni da compilare ed inviare agli indirizzi indicati.

Autorizzazione Unica per impianti da fonti rinnovabili - L.R. 11/2010 - Chiarimenti

A seguito della entrata in vigore della Legge Regionale n. 11 del 05.05.2010, pubblicata sul BURA ordinario n. 31 del 14.05.2010 e recante "Modifiche ed integrazioni all'art. 4 (Autorizzazione Unica per la realizzazione e l'esercizio degli impianti alimentati da fonte rinnovabile, rinnovi e/o adeguamenti impianti esistenti) della Legge Regionale n. 27/2006..." relativa alla realizzazione delle reti elettriche di connessione di impianti di energia da fonte rinnovabile, l'autorizzazione alla costruzione e all'esercizio della rete elettrica di connessione di impianti FER, è rilasciata dal Servizio Regionale Politiche Energetiche e qualità dell'Aria nell'ambito del procedimento di AUTORIZZAZIONE UNICA di cui al D.Lgs. 387/2003.

RD-DAY - Giornata di confronto sui temi della Raccolta Differenziata e del RicicloRD-DAY - Giornata di confronto sui temi della Raccolta Differenziata e del Riciclo

L'iniziativa ha avuto l'obiettivo di verificare le azioni sviluppate dalla Regione Abruzzo verso una più capillare diffusione di sistemi domiciliari di raccolta differenziata e riciclo. Durante l'incontro sono state presentate alcune esperienze positive a livello regionale ed i più virtuosi "case history" di sistemi di raccolta differenziata implementati da comuni e consorzi. Durante il seminario si sono affrontati , in modo organico, le problematiche, le possibili soluzioni ed i successi legati all'organizzazione delle attività di raccolte differenziate attuate in regione. Inoltre l'evento è stata l'occasione per la Regione Abruzzo per presentare le modalità di attuazione del progetto di eco fiscalità "Ecocard".

Un nuovo impulso alla promozione delle fonti di energia rinnovabileFotovoltaico: Autorizzazione generalizzata sino ad 1 Mw e Linee Guida

La Giunta Regionale, con DGR n. 244 del 22/03/2010, ha dato un nuovo impulso allo sviluppo delle fonti rinnovabili mediante l'approvazione di un provvedimento che autorizza in via generale gli impianti fotovoltaici fino limite di 1MW. A partire da ieri, le società private e le Amministrazioni Pubbliche che intendono realizzare impianti fotovoltaici, una volta acquisita la soluzione tecnica minima di connessione alla rete elettrica - STMG - rilasciata dall'ENEL, redige il progetto definitivo secondo le "linee guida" contenute nella stessa delibera, si dota direttamente di tutte le autorizzazioni o atti di assenso necessari per la realizzazione delle opere e le trasmette, secondo la modulistica, al competente Servizio Energia della regione. Decorsi 30 giorni, il proponete è autorizzato, ai sensi del DL.gs 387/2003, a realizzare l'impianto e le opere connesse. Si tratta di una procedura semplificata che migliora ed estende la precedente proceduta in atto e limitata agli impianti fino a 200 kw, ed è stata adottata per ridurre ulteriormente gli ostacoli, anche normativi, all'aumento della produzione di elettricità da fonti energetiche rinnovabili, nonché di razionalizzare e semplificare le procedure autorizzative. Possono avvalersi della suddetta procedura semplificata anche le Ditte e le Pubbliche Amministrazioni che alla data di approvazione della suddetta DGR n. 244/2010 hanno depositato la domanda ai sensi del D. Lgs. n. 387/2003 presso gli uffici regionali; in questo caso occorre darne notizia al Sevizio regionale. Al fine di dare certezza operativa e regolamentare, la Giunta ha approvato con lo stesso provvedimento le "Linee guida per il corretto inserimento di impianti fotovoltaici a terra nella Regione Abruzzo". Si tratta di un utile e valido strumento a disposizione delle aziende interessate alla realizzazione di impianti fotovoltaici nella Regione Abruzzo. Vengono individuate le aree non idonee alla realizzazione di impianti fotovoltaici e descritti i criteri per la migliore progettazione. Tali Linee guida, al capitolo 5, definiscono i criteri di localizzazione degli impianti fotovoltaici su suolo agricolo mediante l'individuazione di "Vincoli dimensionali", "Vincoli Territoriali" e "Criteri di buona progettazione", nonché i criteri per la realizzazione di impianti fotovoltaici su insediamenti produttivi, industriali, artigianali e su cave e discariche. Il nuovo regolamento deroga dall'applicazione dei "Criteri Dimensionali" le istanze per la realizzazione di impianti fotovoltaici ex D. Lgs. n. 387/2003 per i quali sia stata effettuata o sia in corso almeno la fase di evidenza pubblica prevista in materia di procedura di valutazione di impatto ambientale e dall'applicazione dei "Criteri Territoriali" le istanze per la realizzazione di impianti fotovoltaici ex D. Lgs. n. 387/2003 per le quali siano state concluse le procedure di valutazione di impatto ambientale; La Giunta regionale ha infine regolamentato quanto previsto dall'art. 15 comma 2 L.R.16 del 19.08.2009 "Intervento regionale a sostegno del settore edilizio", rinviando alla normativa fissata a livello nazionale con DM 19/02/2007 e s.m.i.

Biogas - Seminario tecnicoBiogas - Seminario tecnico

Impianti di digestione anaerobica per la produzione di biogas a fini energetici. Applicazione nel settore agricolo e agro-industriale. Corso formativo al fine di fornire ai tecnici e progettisti abruzzesi un approfondimento sulla tecnologia di digestione anaerobica di reflui zootecnici, colture energetiche e scarti agro-alimentari per la produzione di biogas da utilizzare a fini energetici. Il Seminario Tecnico si svolgerà presso l'Aereoporto d'Abruzzo - Pescara, il 23 febbraio p.v.

ARENE: riconoscimento alla Regione Abruzzo Servizio Politiche Energetiche

Sono stati recentemente pubblicati gli atti della seconda conferenza regionale dell'Energia dell'Ile de France, tenutasi il 25 giungo a Parigi. Particolare risalto è stato dato alla manifestazione Energiochi e al riconoscimento che è stato consegnato alla Dottoressa Iris Flacco, in rappresentanza della Regione.

Tutela del Paesaggio - Avviso ai Comuni

Circolare esplicativa rivolta ai Comuni ed ai soggetti interessati alla richiesta di Nulla Osta Paesaggistici - Attuazione della procedura di cui all'art. 146 e 159 Autorizzazione Paesaggistica del Dlgs.n. 42/04 ss.mm. - Codice dei beni culturali e del paesaggio-

Master GeslopanMaster Geslopan - Gestione dello sviluppo locale nei parchi e nelle aree naturali

Master GESLOPAN - Gestione dello sviluppo locale nei parchi e nelle aree naturali - giunto alla settima edizione, affronta in un'ottica interdisciplinare le problematiche di gestione, conservazione e sviluppo economico delle aree naturali protette. Le aree naturali protette, infatti, sono luoghi di sperimentazione di una convivenza armonica tra uomo e ambiente, in cui la corretta gestione e valorizzazione delle risorse può portare ad un incremento sia della qualità dell'ambiente medesimo che della qualità della vita, affrontando in modo consapevole, nell'ottica della green economy, le interdipendenze tra attività antropiche ed ecosistemi naturali. Ciò richiede nuove professionalità capaci di agire all'interno delle aree naturali protette con un approccio di marketing territoriale, con competenze specifiche utili ad orientare la fruizione dell'ambiente e a perseguire la finalità di sviluppo delle economie locali, qualificando mediante un approccio scientifico e tecnologico le risorse naturali, culturali e le produzioni agro-alimentari locali. Il master si rivolge quindi sia a chi, operando negli enti parco o negli enti locali, vuole incrementare le proprie competenze gestionali, sia a chi è interessato a operare, come professionista, nel sistema delle aree naturali protette. Il Master GESLOPAN, organizzato dalle Facoltà di Medicina Veterinaria, di Agraria e di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Teramo, rappresenta il frutto della condivisione di idee e progetti tra il mondo della ricerca. le amministrazioni regionali e locali, gli enti gestori delle aree naturali protette. Il Master è realizzato in collaborazione con Federparchi, AIDAP, i Parchi Nazionali e le amministrazioni locali abruzzesi.

Avviso ai Comuni - Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio - Elenco Comuni idonei

Il 1° gennaio 2010 è entrata in vigore la nuova procedura per il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica per interventi ricadenti in aree vincolate. Entro tale data, gli Enti preposti al rilascio di tale provvedimento (Regione e Comuni), avrebbero dovuto essere pronti con la propria struttura tecnica e con apposite Commissioni paesaggistiche istituite o da istituire, ad affrontare quanto richiesto dal Codice per i Beni e le Attività Culturali, in particolare dall'art. 146. Ad oggi, i Comuni che hanno comunicato alla Regione Abruzzo di avere strutture idonee a svolgere detti compiti, secondo i criteri stabiliti e richiesti anche con DGR n. 1152 del 27.11.2008, sono 161. su un totale di 305 di cui, quelli che risultano idonei a mantenere le funzioni delegate, sono pubblicati negli elenchi approvati con Determina Direttoriale n.1 dell'8.01.2010 di seguito pubblicata. AI fine di stabilire un percorso condiviso con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali Direzione Regionale e Soprintendenza Paesaggistica, si è stabilito un incontro in data 14 gennaio 2010 in cui saranno presi accordi per le modalità di attuazione della procedura per l'autorizzazione paesaggistica che verranno successivamente pubblicate in maniera dettagliata. Di seguito, per il completamento della verifica delle strutture comunali preposte all'istruttoria ed alla valutazione delle istanze relative, viene pubblicato il format già precedentemente inviato ai Comuni per la compilazione. email utili: patrizia.pisano@regione.abruzzo.it erika.galeotti@regione.abruzzo.it

Avviso ai Comuni - Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio - Comunicazione

"Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio" - Art. 146 del Dlgs. n. 42/04 Autorizzazione Paesaggistica. Si specifica che la riunione del 14 gennaio 2010 che si terrà sull’argomento in oggetto, è riservata esclusivamente alle Strutture Regionali ed alle Soprintendenze. Successivamente le risultanze dell'incontro saranno comunicate ai Comuni, si precisa anche che gli elenchi dei Comuni pubblicati con DA/1 del 08.01.2010 sono in via di aggiornamento.

Informazioni su Riciclabruzzo 2009Riciclabruzzo 2009 - Verso una Gestione integrata dei rifiuti

Un'iniziativa che nel tempo è divenuta uno spazio importante in cui tutti i soggetti pubblici e privati, attori del sistema della gestione dei rifiuti in Abruzzo, possono trovare occasione di riflessione e confronto sulle politiche regionali attuate e future. In particolare il workshop ha l'obiettivo di affrontare, in modo organico, i successi, le problematiche e le possibili soluzioni sulla tematica della raccolta differenziata e del riciclo.

Informazioni su ecomondoEcomondo 2009 - Fiera di Rimini 28-31 Ottobre 2009

La Regione Abruzzo - Assessorato Protezione Civile - Ambiente anche quest'anno sarà protagonista della manifestazione "Ecomondo 2009 Fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile" (28 ottobre - 31 ottobre), attraverso l'organizzazione di una propria area espositiva "AREA ABRUZZO". La partecipazione della Regione Abruzzo coinvolge Enti pubblici e privati e si attua attraverso le collaborazioni con ARTA Abruzzo (Agenzia Regionale per la Tutela Ambientale) e con le province di L'Aquila, Chieti, Pescara e Teramo, nonché con i Consorzi Comprensoriali ed Aziende del territorio operanti nel settore ambientale.

2° AVVISO AI COMUNI - Proroga dei tempi di deposito - Nuovo Piano Paesaggistico Regionale

Proroga dei tempi di deposito della stesura cartografia tematica di analisi propedeutica al nuovo Piano Paesaggistico Regionale e avvio della procedura di Verifica di Assoggettabilità a Valutazione Ambientale Strategica.

Assemblea annuale Fedarene - Linz (Austria)

Si è svolta ad Linz (Austria) nei giorni 10-11 settembre 2009 l'assemblea annuale Fedarene (Associazione Europea delle Agenzie Regionali per l’Energia) di cui la Regione Abruzzo/Araen fa parte. Al meeting sono intervenuti i rappresentanti dell'associazione ed è stato fatto il punto sullo stato di avanzamento delle attività, sono stati condivisi i risultati raggiunti nello scorso anno e organizzati workshop sui temi dell'energia e dello sviluppo sostenibile. Nell'ambito della presentazione delle attività dei membri è stato presentato il Piano Operativo per le Biomasse in corso nella Regione Abruzzo in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente, con il dettaglio delle attività in itinere e quelle programmate, che ha riscosso notevole interesse da parte di tutti gli astanti. Inoltre è stato eletto nuovamente segretario dell'associazione per i prossimi 3 anni Michael Geißler dell'Agenzia per l'Energia di Berlino e riconfermata anche per l'anno 2010 la Vicepresidenza per la sezione Ambiente e il Territorio della Regione Abruzzo/ARAEN.

AVVISO AI COMUNI - Nuovo Piano Paesaggistico Regionale

Avviso di deposito della prima stesura cartografia tematica di analisi propedeutica al nuovo Piano Paesaggistico Regionale e avvio della procedura di Verifica di Assoggettabilità a Valutazione Ambientale Strategica.

Autorizzazione paesaggistica Artt. 146 e 159 D.lgs. 42/04 e ss.mm. - Proroga dei tempi di entrata in vigore

Entrata in vigore del nuovo regime dell'autorizzazione paesaggistica previsto dall'art. 146 del codice dei beni culturali e del paesaggio al 31 Dicembre 2009 con pubblicazione nel Decreto al 1 luglio 2009.

Avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica del P.A.R. - F.A.S. 2007-2013 Abruzzo

E' stato avviato il procedimento di Valutazione Ambientale Strategica V.A.S. del Programma Attuativo Regionale (P.A.R.) dei Fondi per le Aree Sottoutilizzate (F.A.S.) 2007 - 2013 della Regione Abruzzo, secondo la procedura stabilita dal Decreto Legislativo n. 4 del 16 gennaio 2008, individuando contestualmente le Autorità coinvolte nella procedura ed i soggetti competenti in materia ambientale da consultare nella fase di redazione del Rapporto Ambientale, disciplinata dall'art. 13 e ss. del D.Lgs 4/08.

Progetto Biogas Regions: Seminari

Martedì 10 marzo p.v. si sono tenuti presso la Facoltà di Agraria, a Mosciano Sant'Angelo due seminari organizzati dal Servizio Politiche Energetiche della Regione Abruzzo nell'ambito del progetto IEE Biogas Regions dal titolo: "Il biogas: da potenzialità a risorsa" e "Il biogas: Opportunità per le aziende agricole e l'agro industria - produzione e prospettive". Esperti del settore, rappresentanti delle associazioni di categoria e della Regione hanno illustrato gli aspetti più importanti legati agli impianti di produzione di Biogas da digestione anaerobica di reflui zootecnici, residui alimentari e colture energetiche e successivo utilizzo del Biogas a fini energetici. I seminari formativi hanno visto una grande affluenza di cittadini, imprenditori e rappresentanti di enti locali a associazioni di categoria interessati a questa interessante prospettiva di sviluppo nell'ambito delle energie rinnovabili. Gli atti dei seminari possono essere visionati alla pagina dedicata, nella sezione Half Days Seminars, cliccando sul link qui di seguito.

Informazioni sul convegno Idrogeno - Applicazioni per la mobilità eco-sostenibileIdrogeno - Applicazioni per la mobilità eco-sostenibile

La Regione Abruzzo/Araen nel programma "European Union Sustaibable Energy Week" realizza un convegno dal titolo "IDROGENO - Applicazioni per la mobilità eco-sostenibile" per il giorno 13 Febbraio a Pescara presso il Museo "Genti D'Abruzzo" la struttura si trova lungo via delle Caserme. L'evento vuole essere un'occasione d'incontro per tutti i portatori di interesse, pubblici e privati, ma anche per chi si avvicina per la prima volta a questa tecnologia e ne vuole conoscere le particolarità. Accanto a interventi nel classico stile da conferenza, saranno previsti spazi di discussione e dibattito su argomenti di interesse, proposti dai partecipanti e guidati da esperti. Nella giornata ci saranno incontri tecnici di elevato livello professionale e informativo, in cui esperti, aziende, enti pubblici, ricercatori faranno il punto sui temi di maggior attualità ed interesse nell'ambito di un processo di sviluppo della filiera idrogeno. La manifestazione fa parte delle iniziative promosse dalla Commissione Europea per divulgare le migliori pratiche nell'ambito dello sviluppo delle fonti di enegia rinnovabile e risparmio energetico ed è già pubblicizzata nal sito europeo www.eusew.eu e nel sito www.campagnaseeitalia.it/news/eusew-2009. A chiusura lavori verrà rilasciato un attestato di partecipazione. E' gradita l'iscrizione alla conferenza confermando la partecipazione al seguente indirizzo e-mail claudia.centurelli@regione.abruzzo.it.

Riciclabruzzo 2008

Un convegno che permetterà di verificare l'attuazione del Piano Regionale Gestione Rifiuti (PRGR), valutare tutte le azioni da implementare nel futuro e presentare i risultati di alcuni Accordi Volontari sviluppati dal Servizio Gestione Rifiuti nel campo della lotta agli inquinamenti, della riduzione della produzione dei rifiuti e della produzione del compost. Pescara, 19 dicembre 2008.

Ricognizione sulle politiche di sostenibilità

Indagine sullo stato di attuazione dell'Agenda 21 e dei processi partecipativi realizzati e/o in corso nel territorio abruzzese.

Applicazione art. 146 e 159 del D.lgs. n. 42/04 e ss.mm. - proroga

Con Decreto Legge definito "Mille proroghe" è stata rinviata di 6 mesi l'entrata in vigore del nuovo regime dell'autorizzazione paesaggistica previsto dall'art. 146 del codice dei beni culturali e del paesaggio.

Autorizzazione Integrata Ambientale

Delibera di Giunta Regionale n. 1208 del 04/12/2008 - Autorizzazione integrata ambientale. Criteri per l'esercizio delle funzioni amministrative in materia di A.I.A. e V.I.A..

Giudizio di parere n. 1174 del 18/11/2008 del Comitato CCR-VIA

D.G.R. n. 119/2002 e ss.mm.ii. - Criteri ed indirizzi in materia di procedure ambientali. Efficacia dei giudizi compatibilità ambientale - Chiarimenti

Comuni Ricicloni 2008 - Classifica generale

In occasione della IV edizione di "Comuni ricicloni - Edizione 2008", tenutasi a Pineto (Te), 22 novembre 2008 , oltre ad essere stato proposto il confronto su tematiche ambientali tra tutti i candidati alla Presidenza della Regione Abruzzo, è stata anche presentata da Legambiente la classifica generale (allegato in fondo) nella quale si riporta i risultati delle percentuali di raccolta differenziata raggiunti dai Comuni abruzzesi.

D.G.R. n. 1152 del 27/11/2008 - Approvazione criteri

Dlgs. n. 42/2004 art. 146 comma 6 e art. 148. Definizione dei requisiti delle strutture, subdelegate alle competenze paesaggistiche, ai fini dell'adeguato svolgimento delle funzioni tecnico-scientifiche richieste dal Dlgs. 42/04.

Autorizzazione paesaggistica in aree tutelate per legge Art. 142 Dlgs. n. 42/04 e ss.mm

Circolare ai Comuni delle aree Parco e Riserve naturali regionali LORO SEDI

Incontro: Delega della funzione autorizzatoria in materia di paesaggio

Il giorno 7 ottobre p.v., alle ore 15,00, presso l'auditorium di Palazzo Silone in L'Aquila, via Leonardo da Vinci, un incontro per definire i criteri cui gli enti locali in indirizzo dovranno uniformarsi al fine di continuare ad esercitare le funzioni paesaggistiche loro attribuite anche dopo il 31 dicembre 2008 e, in particolare, per concordare i modelli organizzativi idonei ad assicurare la differenziazione di competenze imposta ex lege.

RifiutiRAEE - Accordo Anci e Centro di Coordinamento

Il 18 luglio è stato sottoscritto, da ANCI e Centro di Coordinamento RAEE, l’Accordo di Programma per la gestione dei rifiuti derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). L’Accordo prevede un corrispettivo pari a 300 euro a tonnellata (320 euro per le isole minori) per i quantitativi di RAEE che i Comuni hanno gestito dal 1 gennaio 2008. Avranno diritto a tale corrispettivo i Comuni e i soggetti da essi delegati già iscritti al sito internet del Centro di Coordinamento RAEE (www.cdcraee.it), o che si iscriveranno entro le seguenti scadenze: # Entro 31 luglio 2008 – in questo caso il rimborso riguarderà tutti i RAEE gestiti dal 1 gennaio 2008 fino al giorno in cui ha avuto inizio, nel territorio comunale, il servizio di ritiro dei RAEE da parte dei Sistemi Collettivi; # Dal 1 agosto al 30 settembre 2008 – in questo caso il rimborso riguarderà tutti i RAEE gestiti nel periodo compreso fra il 1 gennaio 2008 e il 31 luglio 2008. Nessun tipo di corrispettivo per l’anno 2008 è previsto, invece, per i Comuni che effettueranno l’iscrizione al portale del CdC RAEE dopo il 30 settembre 2008, salvo casi eccezionali. Per informazioni sono a disposizione dei Comuni il Numero Verde ANCI 800 090 187 e il Numero verde del Centro di Coordinamento RAEE 800 903 146 attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 17. Nel caso in cui fossero necessarie comunicazioni urgenti o nel caso di problemi inerenti la registrazione on line sul sito www.cdcraee.it oltre ai Numeri Verdi è possibile inviare una segnalazione al numero di fax 080 3853549 e all’indirizzo di posta elettronica info@cdcraee.it Di seguito è possibile scaricare il testo dell’Accordo e la documentazione tecnica allegata.

Workshop "Miscela Idrogeno-Metano" - 18 luglio 2008 - Aeroporto d'Abruzzo, Pescara

Venerdì 18 luglio 2008, si è svolto, nella sala conferenze dell'Aeroporto d'Abruzzo, il I Workshop "Miscela Idrogeno-Metano", applicazioni per la mobilità eco-sostenibile. Il programma dei lavori, diretto dalla Energy Manager della Regione Abruzzo Iris Flacco, ha visto la presenza di illustri esponenti di Fiat Group Automobiles, ENI, ENEA e alcune regioni d'Italia. Nel corso del dibattito, squisitamente tecnico, si è evinta una incoraggiante unità di intenti nel seguire la strada della mobilità sostenibile: sia da parte degli organismi pubblici, mettendo a disposizione risorse umane e finanziarie per promuovere queste nuove tecnologie, sia da parte delle aziende private, grazie alla continua ricerca nel settore con conseguente sviluppo ed implementazione del know-how tecnologico. Inoltre è possibile consultare le presentazioni della giornata ciccando i seguenti link.

Informazioni sul Forum TematicoForum tematico: Verso il marchio di qualità - compost Abruzzo

Il giorno venerdì 11 luglio 2008 dalle ore 09.30, presso il nuovo impianto di compostaggio del Comune di Aielli (loc. La Stanga) che viene inaugurato, si tiene il Forum Tematico "Verso il marchio di qualità - compost Abruzzo", finalizzato alla promozione dell'utilizzo dei rifiuti compostabili ai sensi della LR n.22/2007, partendo dalle novità del correttivo del DLgs. n.152/2006 (DLgs n.4 del 16.01.2008). L'evento costituisce anche un’occasione per puntare ad una riorganizzazione della filiera di qualità del compost in Abruzzo e puntare ad ottenere il "Marchio di qualità" riconosciuto dal CIC per il "Compost Abruzzo"; a tal fine la regione Abruzzo ha coinvolto i soggetti interessati, l'ARSSA, CIC, Legambiente Nazionale, ACIAM SpA. All'evento è stato invitato il Ministro dell'Ambiente On. Stefania Prestigiacomo. Il giorno sabato 12 luglio 2008 dalle ore 11.00, in occasione dell'Open Day, l'impianto di compostaggio è aperto al pubblico e saranno spiegate le caratteristiche strutturali e funzionali dell'impianto. Di seguito è scaricabile l'invito.

Informazioni sul seminario Gestione del paesaggio: esempi a confrontoGestione del paesaggio: esempi a confronto

L'Osservatorio Regionale per la Qualità del Paesaggio organizza un convegno sul Paesaggio presso l'Auditorium di Palazzo Silone - Via Leonardo da Vinci n° 1 - L'Aquila per il giorno 12 giugno 2008 ore 9.00.

PROTOCOLLO D'INTESA ERGIONE ABRUZZO - CONAI: SEMINARIO PER INSEGNANTI "RICICLANDO SI IMPARA"

In data 28 marzo 2006 la Regione Abruzzo e il CONAI hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa finalizzato alla gestione integrata degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio , ovvero alla riduzione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio e allo sviluppo della raccolta differenziata degli imballaggi e rifiuti di imballaggio provenienti da utenze domestiche e non domestiche al fine di facilitarne l’avvio al recupero e al riciclo presso utilizzatori del territorio nazionale. Il Protocollo d'Intesa ha le seguenti finalità: 1. promuovere iniziative di ricerca e sviluppo per la prevenzione e la riduzione dei rifiuti; 2. incrementare i livelli di raccolta differenziata stabilendo come soglia di riferimento l'intercettamento e l'avvio al riciclo o recupero di materia del 60% dei rifiuti di imballaggio immessi al consumo in Abruzzo; 3. promuovere le modalità di raccolta più idonee per ciascun materiale, sviluppare un sistema di conferimento dei rifiuti di imballaggio secondari e terziari provenienti dalla grande industria e o comunque non assimilati agli urbani; 4. promuovere circuiti specifici per il cauzionamento degli imballaggi; 5. promuovere sistemi di filiera per la valorizzazione dei rifiuti raccolti per tipologie omogenee; 6. sviluppare un sistema di stazioni/piattaforme ecologiche per la valorizzazione dei rifiuti di imballaggio raccolti in modo differenziato; 7. promuovere lo studio e avvio di modalità di recupero di materia; 8. promuovere il mercato dei materiali recuperati dai rifiuti (GPP); 9. limitare la produzione di rifiuti residuali da avviare allo smaltimento; 10 promuovere attività formative per operatori pubblici e privati; 11. organizzare lo scambio di informazioni e metodologie in materia di raccolta differenziata degli imballaggi. Nell'ambito del presente Protocollo, il CONAI, in collaborazione con la Regione Abruzzo, ha predisposto un programma di educazione ambientale denominato "Riciclando si impara" finalizzato a sensibilizzare gli alunni, cittadini di domani, al rispetto dell'ambiente, in particolare per il risparmio ed il riutilizzo di energia e di risorse che si ottengono attraverso la raccolta, il recupero e il riciclo dei rifiuti da imballaggio. Il seminario di Educazione Ambientale denominato "Riciclando si impara" è organizzato su ogni Provincia abruzzese, mediante il supporto dell'Osservatorio Regionale Rifiuti (ORR) e del CONAI, avendo stabilito il seguente calendario: - Provincia di Teramo, il giorno 11 aprile 2008 presso l'Auditoruim dell'Istituto Tecnico Commerciale e Programmatori "B. Pascal" a Teramo. - Provincia di L'Aquila, il giorno 29 aprile 2008 presso Sala Celestiniana presso la Basilica di Collemaggio. - Provinca di Chieti, previsto per il periodo settembre/ottobre. - Provincia di Pescara, previsto per il periodo settembre/ottobre. Nei primi due seminari tenutesi a Teramo e L'Aquila, sono stati coinvolti circa n.50 insegnati delle Scuole Secondarie di I° grado (in particolare i docenti delle classi 4° e 5° elementare e della scuole medie inferiori) . Nell'ambito dei seminari, sono stati consegnati agli insegnati presenti, dei kit contententi materiali educativi sulla raccolta differenziata (videocassette, CD-ROM, manuali etc..) forniti dal CONAI, e gli attestati di partecipazione riconosciuti dalla Regione Abruzzo.

CartoniadiCARTONIADI 2008: LE OLIMPIADI DELLA RACCOLTA DI CARTA E CARTONE. 1 MAGGIO - 31 MAGGIO

Dopo il successo dell'edizione 2006, che ha visto vincitrice la città di Teramo, la Regione Abruzzo, con la collaborazione di Comieco (Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) ha riproposto la gara delle "CARTONIADI 2008", coinvolgendo i centri di Avezzano, Francavilla al Mare, Giulianova, Lanciano, Montesilvano, Ortona, Roseto degli Abruzzi, Sulmona e Vasto ed i gestori della raccolta Aciam, C.I.R.S.U. - Sogesa, Cosvega, Ecoemme, Ortona Ambiente e Pulchra Ambiente. Una gara che coinvolgerà oltre 250.000 cittadini e che consiste nel raccogliere in maniera differenziata più carta, cartone e cartoncino. I PREMI: I Comuni che raccoglieranno più carta, cartone e cartoncino, si aggiudicheranno il montepremi in palio che verrà destinato alla realizzazione di opere ed iniziative di riqualificazione del territorio: per il 1° classificato un fondo in denaro di 20.000euro, messo in palio dalla Regione Abruzzo; per il 2° classificato un fondo in denaro di 5.000 euro, messo in palio dalla Regione Abruzzo; per il 3° classificato una tappa dello spettacolo teatrale "Una scelta di vita", dedicato alle scuole superiori, messa in palio da Comieco; per il 4° classificato una visita in cartiera per 100 ragazzi, messa in palio da Comieco; per il 5° classificato 300 salvacarta da scrivania, messi a disposizione da Comieco. I COMUNI IN GARA: Dal 1° al 31 maggio 2008, si contenderanno i premi dei Comuni di: Avezzano, Francavilla al Mare, Gulianova, Lanciano, Montesilvano, Ortona, Roseto degli Abruzzi, Sulmona, Vasto. Tutte le famiglie, le scuole, gli uffici e i negozi potranno contribuire, con un gesto ormai quotidiano, alla vittoria della propria città. COSA CONFERIRE: Carta: sacchetti, giornali, riviste, libri, quaderni, opuscoli e fogli in genere. Cartone: scatole e scatoloni pressati e puliti, cioè privi di materiali estranei (ad esempio: plastica e polistirolo). Cartoncino: confezioni come quelle dei prodotti per l'igiene personale, per l’igiene della casa e per i prodotti alimentari. COME PARTECIPARE: Partecipare attivamente alle Cartoniadi per far vincere il proprio Comune è semplicissimo: nel periodo della gara, basta conferire più carta, cartone e cartoncino negli appositi contenitori. Durante le Cartoniadi, è in funzione il servizio di raccolta nelle abituali modalità. Per informazioni più precise potete contattare l'azienda di servizio della vostra città. COME SI VINCE: Il Comune che ha realizzato il maggiore incremento rispetto al "punteggio base" indicato nel regolamento (v. allegato in fondo), si aggiudicherà il premio.

Logo Autorità AmbientaleCiclo seminariale sulla Valutazione Ambientale Strategica

In occasione dell’entrata in vigore del D.Lgs. 4/2008 "Ulteriori disposizioni correttive ed integrative del D.Lgs. n.152/2006 recante norme in materia ambientale" che recepisce la Direttiva 2001/42/CE del Parlamento e del Consiglio Europeo del 27 giugno 2001 concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente (Valutazione Ambientale Strategica - VAS), la Direzione Parchi, Territorio, Ambiente ed Energia della Regione Abruzzo ha avviato un ciclo Seminariale sulla Valutazione Ambientale Strategica nel Governo del Territorio, articolato nei seguenti incontri: 1. la Nuova Legge Regionale di Pianificazione, 4 Aprile 2008 2. Indicatori e Monitoraggio, 15 Aprile 2008 3. La Partecipazione, Maggio 2008

Logo CONAIACCORDO QUADRO ANCI-CONAI: BANDO SULLE ATTIVITA' DI COMUNICAZIONE LOCALE 2008. LINEE GUIDA

Sulla base di linee guida (di seguito allegate) e in accordo con i Comuni o loro delegati, il CONAI attuerà le campagne di comunicazione locali, destinando a tale scopo il 35% del budget complessivo di comunicazione del sistema CONAI/Consorzi, fatti salvi eventuali accordi volontari integrativi tra le parti. Il punto 9 dell'Accordo Quadro ANCI-CONAI (scaricabile di seguito), prevede che le attività di comunicazione, informazione ed educazione siano ispirate ai principi della prevenzione e minimizzazione della produzione dei rifiuti, nonché della sostenibilità della gestione, e debbano essere finalizzate ad accrescere la conoscenza e la consapevolezza della problematica presso il pubblico, gli enti locali e gli operatori economici interessati, al fine di favorire la partecipazione di tutti gli attori coinvolti nel ciclo prodotto/rifiuto in applicazione del principio della responsabilità condivisa. Nelle linee guida sono riportati i principi generali che devono ispirare le campagne e le attività informative, formative e di educazione, in particolare scolastica, degli enti locali o dei soggetti gestori da loro delegati e le modalità di adesione al co-finanziamento di tali attività. Si avvisa che i progetti di comunicazione locale devono essere elaborati dai Comuni o soggetti da loro formalmente delegati e presentati al CONAI (via Pompeo Litta 5, 20122 Milano) entro il 30 aprile 2008 con invio tramite raccomandata A.R. I progetti spediti dopo tale data non saranno presi in considerazione (farà fede la data del timbro postale). I progetti dovranno essere presentati su supporto informatico e in forma cartacea, con l'indicazione dei riferimenti telefonici e nominativi per eventuali contatti e/o chiarimenti.

Logo ORRFase di Start-up per l'elaborazione del programma straordinario per lo sviluppo delle Raccolte Differenziate

Il giorno 19.03.2008 ore 10,00 presso la Provincia di Pescara, Sala "Figlia di Iorio", la Regione Abruzzo - Direzione Ambiente, Territorio, Energia, Parchi - Servizio Gestione Rifiuti - Osservatorio Regionale Rifiuti, ha convocato un incontro con gli OPR abruzzesi, i Comuni con abitanti superiori a 20.000 (n.13 Comuni: Avezzano (AQ), L'Aquila (AQ), Sulmona (AQ), Chieti (CH), Francavilla al M. (CH), Lanciano (CH), Ortona (CH), Vasto (CH), Montesilvano (PE), Pescara (PE), Giulianova (TE), Roseto degli Abr. (TE), Teramo (TE).) che rappresentano il 44,4% della popolazione abruzzese, al fine di esaminare in prima istanza, le problematiche delle diverse realtà territoriali, e le criticità operative in materia di riorganizzazione dei sistemi di raccoltadifferenziata. Nel corso dell'incontro sono state presentate delle slides (scaricabile in fondo alla pagina) con le quali sono stati illustrati gli indirizzi indicati dal PRGR di riorganizzazione dei sistemi di raccolta differenziata (dallo stradale al domiciliare), le azioni da intraprendere per la predisposizione del "programma straordinario per lo sviluppo delle raccolte differenziate", e lo stato attuale dei Comuni presenti mediante le analisi dei dati elaborati dall'Osservatorio Regionale Rifiuti. La riunione ha rappresentato anche, un momento di confronto tra la Regione (rappresentata dalla presenza dell'Assessore Regionale all'Ambiente Franco Caramanico ed il Dirigente del Servizio Gestione Rifiuti Dr. Franco Gerardini), le Province ed i grandi Comuni abruzzesi. E' allegato il file excel di seguito, contenente le schede compilate dall'ORR relative alle modalità di raccolta attivate sul territorio e le azioni intraprese per lo sviluppo RD, che devono essere aggiornate dai comuni interessati, ed inviate con nota ns. prot. n.8299/DN3 del 28.03.2008. Le informazioni aggiornate dai comuni di suddette schede devono essere inviate, con cortese sollecitudine, all'ORR via email al seguente indirizzo di posta elettronica: osservatorio.rifiuti@regione.abruzzo.it

Informazioni sul Workshop Strumenti per la VAS: il progetto DIVASWorkshop Strumenti per la VAS: il progetto DIVAS

La Regione Abruzzo - Direzione Parchi, Territorio, Ambiente ed Energia - informa che il 18 Marzo p.v., dalle ore 9:15, presso l'Auditorium di Palazzo I. Silone, via Leonardo Da Vinci, 6, L'Aquila, si terrà il Workshop sul progetto NPPA INTERREG/CARDS/PHARE - DIVAS, finalizzato allo sviluppo di un sistema informativo di supporto alle decisioni per la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) di piani e programmi, secondo quanto stabilito dalla Direttiva Comunitaria 2001/42/CE.

Informazioni sul seminario l'Abruzzo compra verdeL'Abruzzo compra verde

Seminario rivolto alle strutture tecnico-amministrative degli enti pubblici abruzzesi, avente lo scopo di far conoscere lo stato dell'arte delle iniziative nazionali, regionali e locali ed incentivare la pratica degli acquisti ed appalti verdi al fine di ridurre la produzione di rifiuti e promuovere consumi e produzioni sostenibili.

Informazioni sulle Linee Guida per gli "Acquisti Verdi" della pubblica amministrazioneStrategie e criteri per gli "Acquisti Verdi"

Questa Direzione, nell'ambito delle proprie competenze ha elaborato delle linee guida per gli "Acquisti Verdi" della Pubblica Amministrazione - Green Public Procurement, anche in applicazione del D.M. 203/2003, alla formazione dell'elenco dei soggetti pubblici potenziali destinatari. Lo strumento oltre a rispondere a precisi indirizzi europei, costituisce un concreto esempio di responsabilità ambientale, definendo e formalizzando le caratteristiche "verdi" dei prodotti e dei servizi, ossia quelli che riducono l'uso di risorse naturali, la produzione dei rifiuti e le emissioni inquinanti, nonché le procedure per la loro acquisizione da parte dell'ente pubblico.

RICICLABRUZZO. Workshop formativo sulle raccolte differenziate.

La fase di transizione dalla modalità stradale alla modalità domiciliare delicata come il porta a porta, può rappresentare un momento critico che deve essere gestito con le opportune strategie. Le esperienze positive e i case history anche problematici realizzati in diversi comuni italiani permettono un'analisi ed una comprensione dei problemi e delle dinamiche in gioco. A tal fine, la Regione Abruzzo - Servizio Gestione Rifiuti - Osservatorio Regionale Rifiuti ha organizzato per il giorno 13 dicembre alle ore 9,30 presso l'auditorium "L. Petruzzi" del Museo delle Genti d'Abruzzo - via delle Caserme n. 22 - Pescara, un workshop formativo sulle raccolte differenziate denominato "RICICLABRUZZO". Il workshop ha l'obiettivo di affrontare in modo organico le problematiche, le possibili soluzioni, i successi legati alle fasi di strat-up ed all'organizzazione dei servizi porta a porta sul territorio, anche attraverso la condivisione di particolari esperienze già attuate, al fine di valorizzarne gli esempi positivi locali nonchè i casi di successo nazionali. Data l'importanza dei temi trattati durante il corso dell'evento, si prega di intervenire.

Riqualificazione energetico - ambientale dei centri storici

Continuano le iniziative nell'ambito del progetto di educazione ambientale "le migliori energie per lo sviluppo sostenibile" cofinanziato dalla Regione Abruzzo. Nel seminario che si svolgerà sabato 1 dicembre a Popoli verrà approfondito il tema della riqualificazione energetico-ambientale dei centri storici. Particolare risalto verrà dato alla possibilità di regolamentare a livello comunale tale scelte e alla possibilità di integrare nelle riqualificazioni i sistemi per la produzione di energia da fonte rinnovabile.

Informazioni sul seminario Cartografia tematica nei Siti d'importanza comunitaria (SIC) della Regione Abruzzo: carte della vegetazione e degli habitat.Cartografia tematica nei Siti d'importanza comunitaria (SIC) della Regione Abruzzo: carte della vegetazione e degli habitat

Cartografia geobotanica. E' stato affidato al Dipartimento di Scienze Ambientali dell'Università degli Studi dell'Aquila l'incarico di predisporre la cartografia geobotanica dei Siti d'importanza comunitaria (SIC) che, ricadendo al di fuori delle aree protette, hanno in via prioritaria l'esigenza di avere questo strumento conoscitivo e applicativo nella gestione del territorio. Le aree protette, infatti, hanno, o si stanno dotando, di strumenti conoscitivi analoghi. Lo studio non si è concluso, ma nel corso del seminario saranno illustrati i risultati ottenuti e gli scopi della redazione di questo tipo di cartografia. Con l'attuazione della direttiva 92/43/CEE "Habitat", recepita con DPR 357/97 e s.m.i., si è reso indispensabile dotarsi di uno strumento conoscitivo che fosse di ausilio per l'individuazione degli habitat d'interesse comunitario, sia per la predisposizione delle relazioni per la Valutazione d'incidenza, sia per l'esame e l'istruttoria delle stesse, la cui competenza, per alcune tipologie d'intervento, è stata trasferita ai Comuni ai sensi della L.R. 26/2003. La cartografia geobotanica costituisce uno strumento fondamentale per la pianificazione delle aree protette, per i piani di gestione dei SIC e per la Valutazione d'incidenza. Con la rappresentazione cartografica delle comunità vegetali esse vengono identificate in base alla loro composizione specifica, mentre l'attuale carta dell'uso del suolo distingue le diverse formazioni dal punto di vista strutturale (boschi cedui, boschi d'alto fusto, pascoli etc.), con indicazioni sulle specie dominanti (es. latifoglie, conifere). Un ulteriore elemento conoscitivo è dato dalle quantità relative delle singole specie, mentre l’indagine floristica fornisce dati solo di tipo qualitativo. Per una corretta applicazione della direttiva 92/43/CEE "Habitat" occorre invece il riconoscimento degli habitat d'interesse comunitario, in quanto gli stessi sono identificati nella direttiva con la nomenclatura fitosociologica. Oltre a ciò, le associazioni vegetali sono strettamente legate alle caratteristiche fisico-chimiche del suolo, al clima, agli impatti di natura antropica, in modo da divenire indicatori biologici da cui è possibile derivare la carta pedologica la cui realizzazione, senza queste informazioni, richiederebbe numerose analisi di laboratorio ed avrebbe comunque una validità riferita soltanto alla stazione di appartenenza. La cartografia comprende: la carta della vegetazione reale in chiave sinfitosociologica, cioè con le interrelazioni tra le associazioni vegetali; la carta della vegetazione potenziale, che indica i tipi di vegetazione che si affermerebbero senza impatto antropico; la carta fitoclimatica; la carta delle unità di paesaggio; la carta della qualità ambientale, di immediata lettura, che consente di definire la qualità ambientale in base agli habitat presenti.

WEC 2007 - 12/15 Novembre

Le diverse fonti di Energia Rinnovabile, eolico, idrogeno, biofuel, CO2, fotovoltaico, saranno al centro della fiera sull'energia in programma a Roma dal 12 al 15 novembre presso la Fiera di Roma. La Regione Abruzzo sarà presente con un propria area espositiva nel padiglione delle Energie Rinnovabili - Pad. B4 Stand D36. Inoltre, lunedì 12 novembre alle ore 17.00 l'assessore Franco Caramanico, l'arch. Antonio Sorgi, direttore dell'assessorato Parchi, Territorio, Ambiente e Energia, e la dott.ssa Iris Flacco, dirigente regionale del Servizio Energia, relazioneranno su "Il Piano eolico in Abruzzo e la sua attuazione".

Logo del Ecomondo 2007 - 7/10 novembre

La Regione Abruzzo - Assessorato Ambiente, Territorio, Parchi, Energia, anche quest'anno partecipa alla manifestazione "Ecomondo 2007" (7 novembre - 10 novembre), attraverso l'organizzazione di una propria area espositiva "AREA ABRUZZO" - PAD. B2 STAND 001. L'evento vedrà coinvolti Enti pubblici e provati per la prima volta, in particolare le collaborazioni sinergiche di: ARTA (Agenzia Regionale per la Tutela Ambientale) Abruzzo, province di L'Aquila, Chieti, Pescara e Teramo, Camera di Commercio, Albo Regionale Gestori Ambientale, Istituto Abruzzese per la Qualità, Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica (Ex IRRE), nonché alcune Aziende del territorio operanti nel settore ambientale. L'area è costituita da una sala attrezzata ove saranno realizzati convegni del programma (v. allegato in fondo), e di una sala mostra per l'esposizione collettiva di opere realizzate con materiali di recupero e riciclo. Non si tratta solo di una valida occasione di incontro fra amministratori ed operatori, che troveranno il luogo e il momento più opportuno per condividere strategie politiche, esperienze, competenze maturate, ma anche di un'occasione per conoscere le applicazioni tecnologiche e strutturali, proposte dal mondo dell'impresa e della ricerca. Per meglio favorire l'incontro e la condivisione di esperienze,oltre che per promuovere un'adeguata formazione/informazione sulle tematiche in oggetto, nell'Area Abruzzo troveranno la giusta collocazione i vari soggetti che hanno scelto di aderire e una serie di iniziative ed eventi che animeranno i tre giorni di massima affluenza della manifestazione.

DIRETTIVA SEVESO - Industrie a rischio di incidente rilevante e pianificazione territoriale

La Direzione Regionale Parchi, Territorio, Ambiente, Energia organizza per il giorno 23 ottobre p.v., presso la sede della Regione Abruzzo di L'Aquila (Palazzo I. Silone - sala Auditorium), un "forum" sulla Direttiva Seveso, di concerto con gli Enti locali, per approfondire l'applicazione delle disposizioni contenute nella Direttiva Seveso III. In particolare, si vuole esaminare il rapporto intercorrente tra la normativa e i piani regolatori, nella prospettiva dei risvolti attuativi, per una efficace ed efficiente prevenzione degli incidenti rilevanti.

Informazioni sul Forum L'economia del riciclo in AbruzzoForum tematico "L'economia del riciclo in Abruzzo" - Le nuove sfide: tra prospettive di mercato ed innovazione tecnologica

Il Servizio Gestione rifiuti - Osservatorio Regionale Rifiuti Abruzzo organizza per il 5 ottobre 2007, presso l'Auditorium Palazzo Ignazio Silone, via Leonardo da Vinci - L'Aquila, un Forum tematico "L'economia del riciclo in Abruzzo" - Le nuove sfide: tra prospettive di mercato ed innovazione tecnologica. L'evento è di particolare importanza per fare il punto su questo importante comparto produttivo, "eco-industriale", per valutare le problematiche esistenti, le potenzialità di sviluppo, la progettualità, la programmazione di specifiche politiche di settore, etc. Le normative attuali, ma soprattutto quelle prossime future, vedono nel campo dei rifiuti una "Europa del recupero" con dei target al 2015 del 65% in raccolta differenziata e riciclo. Il recupero e l'efficienza energetica si fanno sempre più pressanti e necessari per tutti i cicli di trasformazione e produttivi ed assumono sempre più un ruolo importante anche alla luce delle nuove sfide ambientali planetarie (Protocollo di Kyoto), sfide a cui è necessario rispondere, da parte del "Sistema Abruzzo", con azioni concrete e validi strumenti innovativi. Pertanto: minori consumi, maggiore efficienza, utilizzo di fonti rinnovabili ed in termini di bilanci di massa , meno materie prime, più riciclo dei residui e più ri-prodotti. Inoltre, in Abruzzo, una riflessione sul tema del riciclo si impone anche a seguito dell'adozione del nuovo strumento di programmazione nella gestione integrata dei rifiuti (Piano Regionale di Gestione Integrata dei Rifiuti - PRGR di cui alla DGR n. 694/C del 16.07.2007), che prevede il raggiungimento di impegnativi obiettivi nel settore del recupero e del riciclo dei materiali, come disposti dalla legge 27 dicembre 2006, n. 296 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato" (Legge Finanziaria 2007) e dal D.Lgs. 3.04.2006, n. 152 e s.m.i. (Codice ambientale).

Informazioni su comuni ricicloni 2007Comuni ricicloni Regione Abruzzo - Edizione 2007

Il giorno 22 settembre 2007 ad Orsogna (CH) - Teatro comunale, la Legambiente, in collaborazione con il Servizio Gestione Rifiuti - Osservatorio Regionale Rifiuti della Regione Abruzzo, ha organizzato la 3° edizione di "Comuni ricicloni - Edizione 2007". In occasione di tale evento sono stati premiati i migliori risultati raggiunti dai Comuni abruzzesi nella gestione rifiuti.

Informazioni sul convegno: Le strutture delle aree protette: un laboratorio per l'efficienza energeticaLe strutture delle aree protette: un laboratorio per l'efficienza energetica

Nell'ambito del progetto di educazione ambientale cofinanziato dalla Regione Abruzzo e proposto dai Centri di Educazione Ambientale Majambiente di Caramanico e La Porta del Sole di Fara San Martino, viene proposto il primo evento pubblico venerdì 13 luglio alle ore 15.30 nella suggestiva cornice dell'orto botanico di S. Eufemia a Maiella. Si tratta di un'importante iniziativa che individua le strutture del Parco Nazionale della Maiella quali laboratori per l'applicazione delle migliori tecniche per l'efficienza energetica e per l'utilizzo di fonti rinnovabili di energia. Si evidenzia che l'iniziativa ha un partenariato estremamente nutrito e qualificato equamente suddiviso tra soggetti pubblici e privati.

Informazioni sulla I Conferenza Regionale sull'EnergiaAtti della I Conferenza Regionale sull'Energia

Il servizio Energia della Regione Abruzzo rende disponibili gli atti della I Conferenza sull'Energia tenutosi a Pescara il 31 maggio 2007.

Informazioni sul 1° Rapport Compost Abruzzo1° Rapport Compost Abruzzo

Nell'ambito delle politiche ambientali promosse dal settore gestione integrata dei rifiuti della Regione Abruzzo si colloca il 1° Rapporto Compost Abruzzo per la produzione di ammendanti e fertilizzanti biologicamente attivi, frazioni organiche provenienti da utenze domiciliari e produttive. Il 1° Rapporto ha lo scopo di fare il punto sul sistema impiantistico, sulla filiera di produzione degli ammendanti per la realizzazione del Marchio di qualità "Compost Abruzzo". A tal proposito il Servizio Gestione Rifiuti ha sottoscritto un protocollo d'Intesa con il Consorzio Italiano Compostatori (CIC) con il quale saranno attivate le collaborazioni con le realtà territoriali.

Informazioni sul convegno: La bonifica dei siti contaminatiConvegno: La bonifica dei siti contaminati

Il Servizio Gestione Rifiuti della Regione Abruzzo è impegnato in un grande sforzo organizzativo ed operativo finalizzato ad affrontare e risolvere la complessa situazione territoriale riferita ai siti contaminati, interessata da una procedura d'infrazione UE. Si è provveduto a stanziare risorse finanziarie a favore delle Province e dei Comuni, per un importo complessivo che supera i 12 milioni di Euro ed avviato un lavoro in sinergia con i soggetti interessati che produrrà, nel tempo, risultati positivi. Il convegno organizzato dalla Regione Abruzzo - Servizio Gestione Rifiuti, in collaborazione con l'Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo e l'Associazione Nazionale per la difesa del suolo (ADIS), intende affrontare le problematiche connesse con la bonifica dei siti contaminati da un punto di vista normativo, regolamentare e dell'utilizzo delle migliori tecnologie.

Informazioni su Kyoto - La Luce Che Non Consuma Il PianetaKyoto - La Luce Che Non Consuma Il Pianeta

Con le eco-lampadine risparmi e aiuti l'ambiente. La Regione Abruzzo e Legambiente danno il via a una grande campagna per il risparmio energetico. Con lo sconto di 3 EURO sulle lampade fluorescenti compatte a basso consumo energetico si intende incentivare i cittadini abruzzesi ad attuare pratica più semplice e veloce per ottenere immediati risparmi di energia elettrica. Tutte le informazioni utili e i punti vendita dove trovare le lampade scontate sul sito internet di Legambiente Abruzzo.

Informazioni sulla campagna Cartoniadi Abruzzo 2006Cartoniadi Abruzzo 2006 - Risultati finali

Le Cartoniadi, le vere ed originali olimpiadi del cartone, sono giunte al termine. Dopo le tappe di Roma, Palermo, Firenze, Parma e Udine anche i quattro capoluoghi abruzzesi, dal 15 ottobre al 15 novembre, si sono misurati nel riciclo di carta e cartone. Dal link sottostante potete visualizzare la classifica finale, i risultati ottenuti e tutti i progressi compiuti nella raccolta media mensile.

Informazioni sul concorso Le Buone Pratiche nel Territorio di A.P.E.Le Buone Pratiche nel Territorio di A.P.E.

La Regione Abruzzo attraverso la Direzione Parchi, Territorio, Ambiente, Energia, ha ravvisato l'opportunità di istituire, un concorso rivolto alle amministrazioni comunali, ricadenti nel territorio di APE, per promuovere le buone pratiche, agendo come stimolo ed incentivo per un percorso verso lo sviluppo sostenibile.

News ed Eventi

Non sono presenti informazioni...

Valid CSS!

Valid XHTML 1.0!