Sommario della pagina:
Personalizza lo stile
Torna al sommario

Pianificazione Energetica

Il Piano Energetico Regionale (PER) è lo strumento principale attraverso il quale la Regione programma, indirizza ed armonizza nel proprio territorio gli interventi strategici in tema di energia. Si tratta di un documento tecnico nei suoi contenuti e politico nelle scelte e priorità degli interventi.
Un forte impulso a predisporre adeguate politiche energetiche è stato impresso dai profondi mutamenti intervenuti nella normativa del settore energetico, nell'evoluzione delle politiche di decentramento che col DLgs. 31 Marzo 1998 n. 112 hanno trasferito alle Regioni e agli Enti Locali funzioni e competenze in materia ambientale ed energetica.
Gli obiettivi fondamentali del PER della Regione Abruzzo si possono ricondurre a due macroaree di intervento, quella della produzione di energia dalle diverse fonti (fossili e non) e quella del risparmio energetico; più nel dettaglio, i principali contenuti del PER sono:
  • la progettazione e l'implementazione delle politiche energetico - ambientali;
  • l'economica gestione delle fonti energetiche primarie disponibili sul territorio (geotermia, metano, ecc.);
  • lo sviluppo di possibili alternative al consumo di idrocarburi;
  • la limitazione dell'impatto con l'ambiente e dei danni alla salute pubblica, dovuti dall'utilizzo delle fonti fossili;
  • la partecipazione ad attività finalizzate alla sostenibilità dello sviluppo.
L'articolazione del PER può essere ricondotta a due fasi fondamentali:
  • Analisi ed inquadramento della situazione attuale del territorio comprendente anche la redazione ed analisi del Bilancio Energetico Regionale ed ambientale
  • Definizione del Piano d'Azione
L'obiettivo del Piano di Azione del PER della Regione Abruzzo è sintetizzabile in due step:
  • Il Piano di Azione prevede il raggiungimento almeno della quotaparte regionale degli obiettivi nazionali al 2010
  • Il Piano d'Azione prevede il raggiungimento al 2015 di uno scenario energetico dove la produzione di energia da fonti rinnovabili sia pari al 51% dei consumi alla stessa data passando attraverso uno stadio intermedio al 2010 dove la percentuale da rinnovabile è pari al 31%
Inoltre, al fine di attuare le procedure previste nella Direttiva 2001/42/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27.06.2001, il PER è stato sottoposto alla processo di VAS, procedendo attraverso incontri di concertazione coinvolgendo il pubblico, le Autorità con competenza ambientale e tutti gli stackhoders nelle seguenti date:
  • 12 maggio 2006 c/o area Fiera, Lanciano (CH);
  • 31 gennaio 2007 c/o Auditorium di Palazzo Silone, L'Aquila
  • 12 aprile 2007 c/o Auditorium Petruzzi, Pescara
  • 11 maggio 2007 c/o area Fiera, Lanciano (CH);
  • 31 maggio 2007 c/o Auditorium Petruzzi, Pescara.

Il Piano Energetico Regionale (PER), il Rapporto ambientale e la Dichiarazione di sintesi del processo di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) sono stati approvati con D.G.R. n. 470/C del 31 agosto 2009. Verrà valutato dal Consiglio Regionale che ne definirà l'adozione.