Sommario della pagina:
Personalizza lo stile
Torna al sommario

V.A.: Pratiche depositate in pubblica visione

Coltivazione cava di ghiaia di fondovalle

Ditta/Azienda Proponente:  EDILSTRADE S.n.c.
Localizzazione:  Località Selvetta del Comune di Notaresco (TE)
Tipo:  va
Descrizione del progetto:  Coltivazione di una cava di ghiaia di fondovalle in località Selvetta del Comune di Notaresco (TE) Foglio 35, particella 847 del Catasto terreni.
Pubblicato dal:  25-09-2009

PEDEMONTANA ABRUZZO ?MARCHE ? Strada di collegamento Val Vomano ? Val Fino da Villa Vomano ai confini della Provincia di Pescara ? Tratto Capsano ? Bisenti dalla sez. 21 (Prog.va 2413,81) alla sez. 430 (Prog.va 11309,00). Pedemontana "Abruzzo - Marche". Direzione SUD. Tratto località Capsano (nelComune di Penna S.Andrea) a Bisenti.

Ditta/Azienda Proponente:  PROVINCIA DI TERAMO - 6° SETTORE VIABILITA'
Localizzazione:  L?intervento si sviluppa sul territorio della Provincia di Teramo e dei Comuni di Basciano - Penna S. Andrea ? Cermignano - Bisenti
Tipo:  va
Descrizione del progetto:  DESCRIZIONE DELL'INTERVENTO. L?opera in progetto costituisce parte integrante degli interventi per la realizzazione della dorsale collinare definita ?Pedemontana Abruzzo-Marche? che rientra tra le azioni integrate nei settori della viabilità stradale ed autostradale di potenziamento del ?Corridoio Plurimodale Adriatico? e prevede il miglioramento dell?attuale asse costituito dalla SS. 81 Piceno-Aprutina dalla Val Tronto all?Area Vestina. Di detta infrastruttura complessiva l?intervento in progetto, nel suo complesso, costituisce il tratto meridionale che interessa il territorio della provincia di Teramo, dal capoluogo fino al confine con la provincia di Pescara. La realizzazione della Pedemontana Abruzzo-Marche (Val Tronto-Area Vestina) rientra tra gli Interventi strategici di preminente interesse nazionale individuati dalla Legge Obiettivo n° 443 del 21.12.2001 e ricompresi nelle previsioni di spesa di cui al 1° Programma delle infrastrutture strategiche di preminente interesse nazionale ? Triennio 2002-2004, Sottosistema Corridoi trasversali e dorsale appenninica, approvato con deliberazione CIPE n.121 del 21.12.2001. Descrizione del tracciato complessivo da Villa Vomano a Pescara L?individuazione del tracciato e delle sue caratteristiche risponde ad una logica di fattibilità della soluzione proposta che ne garantisse la realizzazione, anche indipendentemente da valutazioni generali, pur positive, sul rapporto costo/benefici. E? risultato evidente che questi requisiti potevano essere ottenuti solo con il ricorso ad una scelta progettuale che consentisse la possibilità di individuare, nell?ambito del tracciato ipotizzato, diversi tratti suscettibili di realizzazione in lotti funzionali, in modo da ripartire, nel tempo, il costo totale. Descrizione del tracciato relativo al tratto in progetto Il tracciato oggetto del presente intervento ha origine dalla sezione 21 (Prog.va 2413.81), subito dopo il viadotto ?Capsano? e percorre un tratto in rilevato fino a raggiungere l?innesto ?Capsano? alla Km.ca 2+804.05. In questo tratto e fino alla prog.va 3+000 circa è prevista la realizzazione in lato Dx di una corsia supplementare della larghezza di mt. 3.50, detta corsia di ?rotolamento? per agevolare il transito di mezzi pesanti. Superato l?abitato di Capsano, alla prog.va 3+123, si raggiunge il viadotto 1 della lunghezza di ml. 80 e dopo un tratto di strada a mezza costa, il tracciato si snoda con due gallerie consecutive (ml. 118 e ml. 300) ed un viadotto (viadotto 2 ? ml. 88) per giungere al collegamento per Cermignano. Dopo l?innesto con la bretella per Cermignano, oltrepassata un?altra galleria della lunghezza di circa 133 ml., si supera con un viadotto (ml. 176) il successivo tratto, curvando in direzione Bisenti, a cavallo della chilometrica 5+000, ed entrando nella galleria ?G4?, della lunghezza di circa 401 ml. Proseguendo verso Bisenti, superata la Valle dell?Orso si incontra l?opera d?arte più rilevante, la ?Galleria Pilone?, (galleria n. 5), della lunghezza di circa 502 ml, e quindi il ?Viadotto Cerreto?, (viadotto n. 4), della lunghezza di 160 ml., fino a raggiungere la chilometrica 7+210,00. Fra la galleria 5 ed il viadotto 4 si innesta lo svincolo per la S.S. 365, ?Pilone?. Dal viadotto n. 4, dopo un tratto misto a mezza costa e trincea, superato con un ulteriore viadotto di 160 ml. e la successiva galleria della lunghezza di circa 242 ml. l?incisione di un ulteriore fosso, vi è un lungo tratto di strada che costeggia il Fosso dell?Inferno, alternando in stretta successione due viadotti (della lunghezza rispettivamente di 280 e 48 ml.) e due gallerie (della lunghezza di circa 158 ml. e 62 ml.) per superare le incisioni dei fossi trasversali, e, attraverso un?ulteriore galleria lunga circa 285 ml. ed un successivo viadotto della lunghezza di 415 ml., la stessa entra nella valle del fiume Fino, in sinistra orografica, e qui interseca la S.S. 365, presso la chilometrica 9+745, ove è prevista la realizzazione di uno svincolo sulla rete stradale esistente. Dallo svincolo la strada ridiscende di quota a mezza costa e con un viadotto di 176 ml. ed una successiva galleria della lunghezza di circa 253 ml., necessari per superare la complessa morfologia, ad alta energia del rilievo, del versante settentrionale della vallata. Successivamente, prima di raggiungere il centro abitato di Bisenti, attraversa il fiume Fino, con il ?Viadotto Piana Grande?, della lunghezza di 136 ml. Dopo il viadotto, in prossimità della chilometrica 11+106, la nuova strada si immette, mediante uno svincolo a rotatoria, sulla circonvallazione nord di Bisenti. La lunghezza della strada progettata è di Km. 8+895.00 : Tratto Capsano ? Bisenti dalla km. 2+413.81 alla km. 11+309.00 ? Strada tipo C1 -Lunghezza complessiva km. 8+895.19 -Viadotti: N° 10 - Lunghezza totale ml. 1.719,00 -Gallerie: N° 10 - Lunghezza totale ml. 2.393,25 -Larghezza della piattaforma stradale ml. 9,50 -Larghezza complessiva sui viadotti ml. 11,10 -Larghezza complessiva nelle gallerie ml. 9,50 -Velocità di percorrenza 50-100 km/h -Pendenza max. 8.98% -Raggi di curvatura orizzontale min. ml. 250 -Raggi di curvatura verticale min. ml. 2000 Interferenze con la rete viaria L?asse stradale intercetta diverse strade vicinali, poderali, comunali, oltre alle più importanti S.S. n. 81, S.S. n. 365, ed alcune strade provinciali. La dislocazione dei manufatti è stata studiata per mantenere la continuità delle strade secondarie che in diversi casi saranno deviate per brevi tratti. Interferenze con i corsi d?acqua Trascurando in questa relazione i problemi di natura idraulica connessi all?intervento che vengono approfonditi nell?apposita relazione idraulica ed idrologica, preme sottolineare invece la presenza lungo tutto il tracciato di numerosissimi tombini destinati alla sistemazione idraulica dell?infrastruttura ed in generale del reticolo idrografico di superficie. Oltre al fiume Fino, i principali fossi demaniali attraversati dalla strada in progetto sono: il Fosso Rio (Fosso Vallecupa) ed il Fosso dell?Inferno.
Pubblicato dal:  19-08-2011

Impianto FV PE-003

Ditta/Azienda Proponente:  Tic Energy S.r.l.
Localizzazione:  Bolognano (PE)
Tipo:  va
Descrizione del progetto:  Impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica da ~4 MWe
Pubblicato dal:  23-03-2011

Impianto di trattamento mobile dei rifiuti inerti non pericolosi

Ditta/Azienda Proponente:  Pr. S. s.r.l.
Localizzazione:  presso il cantiere della discarica in realizzazione per rifiuti non pericolosi in loc. Valle dei Fiori nel comune di gioia dei Marsi (AQ)
Tipo:  va
Descrizione del progetto:  il progetto prevede l'attivazione di un impianto mobile per la triturazione dei rifiuti inerti non pericolosi, e la produzione di materia prima secondaria da avviare al riutilizzo.
Pubblicato dal:  02-02-2011

ATTIVITà DI RACCOLTA E TRATTAMENTO VEICOLI FUORI USO

Ditta/Azienda Proponente:  F.LLI BUSSI s.n.c.
Localizzazione:  CASTELLAFIUME - ZONA ARTIGIANALE
Tipo:  va
Descrizione del progetto:  IL PROGETTO PREVEDE L'ATTIVAZIONE DI UN IMPIANTO PER LA RACCOLTA E IL TRATTAMENTO DEI VEICOLI FUORI USO. LA POTENZIALITà COMPLESSIVA è PARI A 140 VEICOLI/ANNO
Pubblicato dal:  03-12-2010

Realizzazione impianto fotovoltaico ?ADRIATIC SOLAR RIVIERA"

Ditta/Azienda Proponente:  ADRIATIC SOLAR CAPITAL s.r.l.
Localizzazione:  Comune di Pescina (AQ)
Tipo:  va
Descrizione del progetto:  Il progetto prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 4.708 kWp di produzione di energia elettrica installato presso il comune di Pescina (AQ). L?impianto sarà installato su strutture direttamente fissate al terreno, disposte lungo file distanziate fra loro di 3,50 m. L?impianto sarà composto da 1070 stringhe da 20 moduli ciascuna per un totale da n° 21.400 moduli fotovoltaici da 220 Wp di potenza per una superficie di circa 37.000,00 mq. I moduli saranno raggruppati in stringhe di 20 pannelli fotovoltaici ciascuna. Si prevedono dieci inverter.
Pubblicato dal:  09-10-2009

Realizzazione di un impianto per la produzione di Energia Elettrica mediante lo sfruttamento di biomasse di origine animale ? 2,0 MWe

Ditta/Azienda Proponente:  EK ENERGY S.r.L.
Localizzazione:  Comune di Manoppello ? Provincia di Pescara Località Manoppello Scalo ? Foglio n. 1, part. n. 173, 254
Tipo:  va
Descrizione del progetto:  Scopo del progetto, è la realizzazione di un impianto per lo sfruttamento energetico di biomasse organiche, vegetali ed animali, provenienti da contratti di filiera, cascami agroforestali ed allevamenti avicoli. L?impianto sarà costituito principalmente da un forno di combustione alimentato a biomassa, integrato in una caldaia per la produzione di vapore, completo di un sistema di trattamento fumi composto da: ciclone, reattore a secco e filtro a maniche. Il calore generato verrà utilizzato per la produzione di vapore surriscaldato per la generazione di energia elettrica tramite turbogeneratore in condensazione, per la produzione di 2,0 MWe.
Pubblicato dal:  12-08-2009

Realizzazione centro di recupero rifiuti speciali non pericolosi

Ditta/Azienda Proponente:  COLANGELO srl
Localizzazione:  Mosciano Sant'Angelo (TE) - contrada Convento
Tipo:  va
Descrizione del progetto:  L'impianto si sviluppa su una superficie di 24.000 mq circa, di cui 13.000 mq di area produttiva ed 11.000 mq di area verde. I rifiuti trattati sono: materiali inerti, carta, cartone, plastica, materiali ferrosi e non ferrosi.
Pubblicato dal:  01-07-2009