Sommario della pagina:
stampa questa paginastampa questa pagina
Personalizza lo stile

Chiese Barocche - Provincia di Pescara

Chiesa della SS. Annunziata

Comune:  Penne
Come arrivare:  A24/A25 RM-PE uscita Pescara Nord-Città S.Angelo-Montesilvano/ proseguire in direzione Montesilvano/ Cappelle sul Tavo/ Loreto Aprutino/ Penne da Napoli: A1 NA-RM uscita Caianello/ seguire indicazioni per Castel di Sangro/ Roccaraso/ Sulmona/ A25 direzione Pescara uscita Pescara Nord-Città S.Angelo-Montesilvano/ proseguire in direzione Montesilvano/ Cappelle sul Tavo/ Loreto Aprutino/ Penne
Notizie:  La chiesa della SS. Annunziata di Penne è nota soprattutto per la sua imponente ed articolata facciata, una delle pagine più belle di Barocco in Abruzzo. La chiesa è edificata nel corso del XIII secolo con un semplice impianto a navata unica e terminazione rettangolare; dalle fonti sappiamo che la compagnia della Pietà, istituita nel 1570, la sceglie come propria sede ed è la stessa compagnia che ne promuove a due secoli di distanza il rifacimento barocco. I lavori iniziano a partire dal 1733 grazie anche alla munificenza delle famiglie nobiliari Trasmondi e Castiglione di Penne. L'impianto medievale è trasformato grazie ad una nuova articolazione dello spazio, ma senza particolare originalità; tra due campate con copertura a volte a botte è inserito un vano più ampio cupolato; le pareti delle campate sono movimentate da quattro cappelle che per la loro scarsa profondità lasciano spazio unicamente agli altari decorati a stucco; nel presbiterio rettangolare l'altare maggiore è addossato alla parete di fondo. Più interessante è invece la facciata, che come ricordavamo è una delle più felici realizzazioni barocche della nostra regione, sebbene la sua costruzione sia avviata nel 1801, in clima ormai neoclassico. Alcuni studiosi attribuiscono il progetto ad un membro della famiglia Castiglione, un certo Pietro o Antonio, ma sembra più probabile che invece del progettista, il nome indichi il priore che ha seguito i lavori (Giannantonio, 2000); altre ricerche inducono ad attribuire i disegni all'architetto napoletano De Sio che li avrebbe eseguiti alla fine del Settecento (Battistella, 1989 ). La facciata dell'Annunziata di Penne, ancor più che i portali di S. Gemma a Goriano (1800) o il prospetto laterale di S. Maria Maggiore a Caramanico (1848), mostra in maniera del tutto evidente come nella nostra regione a fatica prenda vita un orientamento neoclassico e si preferisca, per buona parte del secolo, continuare a progettare seguendo gli schemi e i modelli consolidati del Barocco. La facciata non presenta particolari elementi decorativi, ma la semplice scansione in due ordini è realizzata attraverso un sapiente partito architettonico che gioca sul chiaroscuro creato sia dal forte stacco delle colonne e delle cornici e sia dal profilo concavo della superficie; ne scaturisce una dinamicità ed una tensione "paragonabile -fatte le dovute proporzioni- a quella delle facciate borrominiane" (Bartolini Salimbeni-Ghisetti Giavarina, 1992).
Informazioni:  Municipio tel. 085-821671
Stato di agibilità:  Eseguiti i lavori di messa in sicurezza
Penne, chiesa della SS. Annunziata, facciata
Penne, chiesa della SS. Annunziata, facciata, particolare
Penne, chiesa della SS. Annunziata, interno
Penne, chiesa della SS. Annunziata, controfacciata
Penne, chiesa della SS. Annunziata, cappella laterale
Penne, chiesa della SS. Annunziata, pianta