Sommario della pagina:
stampa questa paginastampa questa pagina
Personalizza lo stile

Organi Provincia dell'Aquila

Organo della chiesa di S. Nicola di Bari

Comune:  Scurcola Marsicana
Frazione:  Cappelle dei Marsi
Come arrivare:  A24/A25 RM-PE uscita Magliano dei Marsi/ proseguire in direzione Scurcola Marsicana/ Cappelle dei Marsi da Napoli: A1 NA-RM uscita Caianello/ seguire indicazioni per Castel di Sangro/ Roccaraso/ Sulmona/ A25 direzione Roma/ uscita Magliano dei Marsi/ proseguire in direzione Scurcola Marsicana/ Cappelle dei Marsi
Notizie:  L'organo della chiesa di S. Nicola di Bari a Cappelle dei Marsi fu costruito nel 1846 dai Priori (v. Scheda autore), esponenti della celebre famiglia romana di artisti organari, come si evince anche da un cartiglio presente nella secreta nel quale si legge: "PRIORI . FECE /1846/ ROMA". Di notevole pregio storico e altissima qualità artistica, lo strumento è ubicato nell'abside della chiesa ed è chiuso in una cassa di risonanza in stile impero con cornice intagliata e dorata a foglia d'oro, profilo piatto e prospetto a campata unica; essa è chiusa ai lati da colonne con capitelli dorati e superiormente da un cornicione con stemma e festoni. La facciata è costituita da 15 canne di stagno finissimo distribuite in unica campata a cuspide centrale aventi profilo piatto, bocche allineate e labbro superiore sagomato a mitria. La tastiera, non originale, è stata realizzata dalla bottega d'arte organaria "Prof. Cav. Eligio Bevilacqua" di Torre dei Nolfi (AQ) come testimonia anche l'iscrizione presente sul listello frontale ("Prof. Cav. Eligio Bevilacqua"); essa è costituita da 54 tasti (Do1 - Fa5 con prima ottava cromatica) con diatonici in galatite e cromatici in legno di noce tinto. Si conserva tuttavia una parte dell'originale telaio e del modiglione sinistro. La pedaliera, anch'essa non originale, è formata da 11 pedali (Do1 - Do2 con prima ottava cromatica). I registri sono disposti su due colonne a destra della tastiera e vengono azionati da tiranti con pomelli in legno tornito; i cartellini a stampa con l'indicazione dei registri sono originali anche se poco leggibili. Lo strumento è dotato di un mantice a lanterna, collocato nel basamento della cassa, con sottostanti pompe di alimentazione azionabili manualmente mediante stanghe. Il somiere maestro è in noce, del tipo a stecche, chiuso da due ante e con all'interno 50 ventilabri. Il crivello è del tipo a telaio con piano in cartone e piedini di sostegno e le bocche delle canne interne suonano sopra di esso. Nei primi anni del '900 l'organo è stato rimodernato dalla ditta "Prof. Cav. Eligio Bevilacqua" di Torre dei Nolfi (AQ) che, come precedentemente accennato, ha operato la sostituzione della tastiera e della pedaliera; per il resto lo strumento risulta pressoché completo in ogni sua parte e il materiale fonico discretamente conservato.
Informazioni:  Municipio di Scurcola Marsicana tel. 0863-562326