Sommario della pagina:
stampa questa paginastampa questa pagina
Personalizza lo stile

Architettura Liberty Provincia di Chieti

Palazzo del Capitano

Comune:  Lanciano
Come arrivare:  A24/A25/A14 RM-PE uscita Lanciano/ proseguire lungo la SP 82 direzione Lanciano da Napoli: A1 NA-RM uscita Caianello/ proseguire in direzione Isernia/ A14 direzione Pescara uscita Lanciano/ proseguire lungo la SP 82 direzione Lanciano
Notizie:  L'edificio che si attesta tra largo Tappia e Via degli Agorai sviluppandosi su impianto quadrato distribuito intorno ad una corte, è denominato "Palazzo del Capitano" secondo le informazioni tratte da alcuni siti web ("wikipedia" e "sangroaventino") mentre è citato come "Palazzo De Giorgio" nel volume L'Eclettismo e il Liberty nella Frentania. Architettura del XIX -XX sec. in Lanciano e Vasto. Un ulteriore Palazzo De Giorgio è sito in Via Garibaldi. L'adito alla corte interna del palazzo in esame avviene mediante un androne voltato a vela, dalla via degli Agorai, posta più in basso rispetto alla quota dell'accesso principale su Largo Tappia. La costruzione del fabbricato, che attualmente ospita alcuni uffici comunali, risale al 1921 e sembra non aver subito modifiche nel corso degli anni: essa rappresenta, nel quartiere storico di Lancianovecchia, un esempio quasi unico di architettura Liberty anche se alcuni elementi neo manieristi coesistono con decorazioni floreali. Questo apparato decorativo è messo in rilievo dal contrasto della bicromia della facciata, tra il bianco dei partiti architettonici e il rossastro delle campiture a intonaco. Caratteristica del prospetto principale è il loggiato centrale, aggettante, che si sviluppa per tutti i piani e si conclude in sommità con un altana. Al piano terreno il loggiato si apre su strada con un passaggio ad arco a tutto sesto che diviene binato al secondo livello, per concludersi, infine, al terzo livello con un apertura a serliana, che si attesta su un terrazzo protetto da una balaustra. Analoga balaustra, sorretta da una successione di mensole inginocchiate, delimita ai lati dell'altana centrale, la copertura piana dell'edificio. La torretta distinta da un'apertura a tre arcate è riccamente decorata e coronata da un ulteriore balaustra. Anche al piano nobile è presente una balconata delimitata da un parapetto a motivi geometrici che si estende lungo l'intero fronte della facciata. Le aperture - quadrotte quelle del seminterrato e rettangolari le altre - sono incorniciate con semplici contorni al primo livello, mentre al livello successivo sono coronate da una cornice mistilinea e, al terzo livello, la cornice superiore delle finestre diventa rettilinea. I vari piani del palazzo sono collegati da una scala a giorno che si sviluppa lungo una serie di volte a vela sorrette da archi.
Informazioni:  Municipio tel. 0872-44306
Lanciano, Palazzo del Capitano, prospetto principale
Lanciano, Palazzo del Capitano, prospetto principale su Largo Tappia
Lanciano, Palazzo del Capitano, particolare della parte inferiore del loggiato centrale
Lanciano, Palazzo del Capitano, particolare della parte superiore del loggiato centrale
Lanciano, Palazzo del Capitano, disegno del prospetto principale su largo Tappia