Sommario della pagina:
stampa questa paginastampa questa pagina
Personalizza lo stile

Mestiere antico

ACQUAROLO

Notizie:  L'acquarolo era colui che esercitava uno dei tanti mestieri ambulanti del passato, nel medioevo apparteneva all'antica corporazione degli acquarenari, ovvero dei portatori d'acqua. Egli caricava le pesanti damigiane, colme del prezioso liquido, su di un carretto tirato a mano o trainato da un somarello e portava l'acqua direttamente ai suoi clienti con una vendita a porta a porta. Il portatore d'acqua ritratto da F. Palizzi è su un mulo carico di botti, mentre quello colto da A. Carracci trasporta sulle spalle due tinozze di legno. Tale mestiere era ancora presente nei primi anni del '900 a Napoli, come dimostra una " Cartolina" di B. Cascella. Di solito gli acquaioli prelevavano l'acqua da vendere da sorgenti e pozzi situati a qualche chilometro di distanza dai centri abitati, la trasportavano per soddisfare il bisogno della gente di avere acqua potabile di buona qualità anche in mancanza di una rete idrica a servizio delle proprie abitazioni. L'acquiolo prevvedeva anche a dissetare con acqua e limone le persone che affollavano le vie durante le feste paesane e forse da questo prese il via una vendita un po' più stanziale rispetto a quella precedente, quella effettuata in un posto vendita fisso, ovvero in appositi chioschetti civettuolamente ornati. Uno di questi, il più famoso, è quello fotografato e riportato da Luciano di Crescenzo nel suo libro "La Napoli di Bellavista". Fino agli anni '60-'70 del secolo scorso le strade più trafficate di Napoli erano piene di chioschetti dell'acquaiolo dove venivano messe in bella mostra delle splendide anfore di terracotta che possedevano la caratteristica di mantenere fresco a lungo il liquido in esse contenuto. Oltre all'acqua naturale e a quella sulfurea si potevano richiedere anche miscele di acqua e succo di limone, acqua e succo d'arancia o acqua e bicarbonato, spremute di agrumi e granite insaporite con sciroppi vari.
L'acquarolo
Mestieri antichi