Sommario della pagina:
stampa questa paginastampa questa pagina
Personalizza lo stile

Siti Archeologici Provincia dell'Aquila

Grotta a Male

Comune:  L'Aquila
Frazione:  Assergi
Tipologia:  Sito preistorico
Come arrivare:  A24 RM-TE uscita Assergi da Napoli: A1 NA-RM uscita Caianello/ seguire indicazioni per Castel di Sangro/ Roccaraso/ Sulmona/ L'Aquila/ Assergi
Notizie:  La grotta si sviluppa per 470 metri e fu esplorata per la prima volta nel 1573 da Francesco De Marchi, che la descrisse nel suo "Trattato di architettura militare", insieme alla narrazione della sua scalata alla vetta più alta dell'Appennino. A partire dagli anni '30 sono state effettuate campagne di scavo che hanno portato alla luce stratigrafie complesse riferibili al Neolitico, all'Eneolitico ed all'Età del Bronzo. Gli scavi condotti nel biennio 1995-1996 hanno consentito di individuare luoghi di sepoltura risalenti al 2500. La grotta è stata anche usata come luogo di culto per cerimonie sacre, come spesso accadeva per le divinità rupestri che venivano venerate all'interno delle grotte o in prossimità di sorgenti ritenute sacre. La collocazione dei reperti portati alla luce rappresenta una conferma di questo ulteriore modo di utilizzo. E' possibile affermare che la grotta era usata anche per la lavorazione dei metalli: ci sono scarti di fornace e forme di fusione di asce a margini rialzati, molto rari in Abruzzo. Dentro la grotta dunque c'era una vera e propria fornace che permetteva la fusione dei metalli usati per realizzare armi da difesa, indispensabili per la sopravvivenza. Oggi la cavità è munita di illuminazione elettrica che permette di ammirare le bellissime stalattiti e stalagmiti grazie ad un percorso di visita attrezzato. Molto suggestiva è la sala dell'organo così denominata per l'ammaliante suono prodotto dalla percussione delle stalattiti. Due sono i laghetti che si possono ammirare all'interno della cavità. Alla base della parete rocciosa sottostante si apre un'altra grotta: la Grotta di Santa Maria, con i resti di una cappella.
Informazioni:  Ufficio I.A.T. Assergi tel. 0862-22306