Vai ai contenuti della pagina
Vai al menu per la selezione della visualizzazione
Vai al menu Informazioni
Vai ai menu di navigazione
Vai alle sezioni multimediali

RSS delle Ultime Notizie della Sala Stampa
Torna al sommario
Torna al sommario

Regione Flash Newsletter

(Ref 300) L'Aquila, 28 giugno 2002 "La presenza del presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, a Pietracamela, venerdì 5 luglio, per inaugurare le celebrazioni dell'anno internazionale delle montagne è per l'Abruzzo un evento storico. Grazie al Presidente Ciampi tutto il sistema montano italiano ed internazionale avrà la sua massima evidenza ed egli sarà un interprete appassionato della complessità della vita della gente di montagna ma anche della bellezza della sua diversità". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale, Giovanni Pace, che, accanto al presidente del parco Gran Sasso-Monti della Laga, Walter Mazzitti, ha concluso a palazzo Branconi-Farinosi, la conferenza stampa di presentazione delle celebrazioni dell'anno internazionale delle montagne, che si svolgerà alla presenza del Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi. Il programma prevede l'arrivo del Presidente Ciampi a Pietracamela, alle ore 10,30, ed il culmine simbolico dell'evento sta nella consegna del tricolore con il piccone ai presidenti delle regioni dalle cime più alte del sistema montuoso italiano, Abruzzo (Gran Sasso), Valle d'Aosta (Monte Bianco), Sicilia (Etna). Alle celebrazioni parteciperanno i presidenti delle regioni Marche, Umbria, Lazio, Campania, Toscana e Calabria, ed in ministri per gli Affari regionali, Enrico La Loggia, dell'Ambiente, Alteo Matteoli, dell'Agricoltura, Giovanni Alemanno. Più di 400 si contano i delegati. Walter Mazzitti ha anche ricordato il saluto dei presidente Ciampi agli alpinisti della spedizione Cho Oyu e una serie di iniziative che si svolgeranno a latere del momento inaugurale. Il presidente Pace ha ricordato che la Giunta regionale "va riempiendo di ulteriori significati" le celebrazione dell'anno internazionale delle Montagne. La Giunta", ha detto, "ha avviato una strategia costante volta ad operare il riequilibrio territoriale in favore delle aree montane". Anzitutto la costituzione di un tavolo tecnico istituzionale finalizzato alla elaborazione, organizzazione e coordinamento delle iniziative per le celebrazioni legate all'evento: "opportuno", ha spiegato il presidente Pace, "a realizzare azioni comuni, in relazione alle tematiche che interessano la montagna, ritenendole un segno forte di presa di coscienza delle parti in gioco per la valorizzazione sostenibile dei territori montani". Quindi Pace ha ricordato le leggi destinate allo sviluppo delle aree interne, quelle per la metanizzazione, per il recupero dei centri storici, il potenziamento delle rsa nei territori montani, l'aumento dei centri di pediatria nelle aree svantaggiate, la diminuzione dell'Irap per tutte quelle aziende insediate nei comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti. Infine il Presidente ha spiegato che ospiterà già dal 4 luglio i presidenti delle sei regioni all'Aquila e che tale iniziativa "rappresenta una vetrina per la cultura e i prodotti tipici abruzzesi". In questa ottica ha chiesto ai giornalisti un "sostegno forte affinché sensibilizzino l'opinione pubblica al significato profondo dell'evento". AT/02/06/28

WEB TV REGIONE ABRUZZO


Condividi questa pagina su Twitter Condividi questa pagina su Facebook
Copyright 2007 - Regione Abruzzo - Servizio per l'Informazione Territoriale e la Telematica