Accesso Civico

Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2021

Documenti

Art. 5, comma 1, del D.Lgs. 33/2013

“L'obbligo previsto dalla normativa vigente in capo alle Pubbliche Amministrazioni di pubblicare documenti, informazioni o dati comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione”

Tale diritto è definito Accesso civico semplice

Le richieste di Accesso Civico Semplice riguardano solo i dati, documenti e informazioni oggetto di pubblicazione obbligatoria e vanno rivolte al Responsabile delle Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (R.P.C.T.) al seguente indirizzo di posta elettronica responsabile.anticorruzione@regione.abruzzo.it

È preferibile l’uso del format “Istanza di Accesso civico semplice” reperibile nella Modulistica.

In caso di mancata risposta è possibile rivolgersi al Difensore Civico Regionale al seguente indirizzo di posta elettronica: info@difensorecivicoabruzzo.it.

Art. 5, comma 2, del D.Lgs. 33/2013

“Allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico, chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del presente decreto, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis”

Tale diritto è definito Accesso civico generalizzato

Le richieste di Accesso Civico Generalizzato, formulate preferibilmente in conformità al format fruibile nella Modulistica – “Istanza di Accesso civico generalizzato”, vanno rivolte alla Struttura che detiene il documento o l’informazione oggetto della richiesta, anche tramite l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP), al seguente indirizzo di posta elettronica: urp@regione.abruzzo.it.

Gli indirizzi delle strutture regionali sono reperibili al link: www.regione.abruzzo.it/dipartimenti.

In caso di mancata risposta o diniego all’accesso è possibile chiedere il riesame al Responsabile delle Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza all’indirizzo di posta elettronica responsabile.anticorruzione@regione.abruzzo.it (è disponibile il format di domanda di riesame).