tartufaia

Agricoltura: pubblicato bando per nuove tartufaie

(REGFLASH) Pescara, 12 gen. È stato pubblicato sul sito istituzionale della Regione Abruzzo l’Avviso "Imboschimento e creazione di aree boscate" (intervento 8.1.1 del PSR Abruzzo 2014/2020). L'intervento finanzia la creazione ex-novo di impianti con piante forestali micorrizate con tartufi in terreni agricoli e non agricoli. A tal fine sono concessi specifici incentivi per la realizzazione e la gestione degli impianti.

Tali incentivi consistono in un contributo in conto capitale fino ad 5mila euro per ettaro di superficie imboschita per la realizzazione dell'impianto; un premio annuale per la perdita di reddito agricolo pari a 700 euro/ettaro/anno per un periodo di dodici anni; un premio annuale per le manutenzioni all'impianto, anch'esso corrisposto per un periodo di dodici anni: per i primi due anni successivi all'impianto: 600euro/ha/anno; per gli anni dal terzo al quinto: € 480/ha/anno; per gli anni dal sesto al dodicesimo:  360euro/ha/anno. Per poter accedere agli incentivi è necessario realizzare l'impianto su una superficie minima di un ettaro (10.000 mq) in unico corpo. La superficie massima ammissibile a finanziamento è stabilita in 15 ettari. Lo stanziamento complessivo assegnato alla Sottomisura è pari a un milione di euro.

E' stato pubblicato anche l’avviso per la "Prevenzione dei danni arrecati alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici" (Intervento 8.3.1. del PSR Abruzzo 2014/2020). La Sottomisura finanzia una serie di interventi volti a contrastare le principali cause di degrado delle superfici boscate e a prevenirne gli effetti negativi: incendi boschivi, dissesto idrogeologico, malattie parassitarie. Gli investimenti per la riduzione del rischio di incendio boschivo contemplano: interventi di natura selvicolturale, aventi quale scopo preminente la riduzione della biomassa combustibile; realizzazione di strutture fisse per avvistamento e monitoraggio; interventi di adeguamento delle infrastrutture viarie; realizzazione e/o manutenzione straordinaria di strutture dedicate alla prevenzione e alla lotta attiva agli incendi boschivi.

Per la riduzione del rischio di dissesto idro-geologico è prevista la realizzazione e/o manutenzione straordinaria di opere di regimazione idraulico-forestale, da effettuarsi con tecniche di ingegneria naturalistica. Infine, gli investimenti per la riduzione del rischio di danni di origine biotica prevedono la realizzazione di interventi per la prevenzione di infestazioni causate dal nematode del pino, dal cinipide del castagno e dalla processionaria del pino. La dotazione finanziaria resa disponibile con l'Avviso è pari a 3.000.000 euro, ed è previsto un importo massimo per singola Domanda pari ad € 300.000 ed un importo minimo di 30mila euro. L'aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale nella misura del 100% dei costi ritenuti ammissibili ed effettivamente sostenuti dal beneficiario per la realizzazione dell’intervento.(REGFLASH) US 180112