Microzonazione sismica di terzo livello

Il Decreto legislativo del 9 febbraio 2017 n. 8 ha stanziato 6.5 milioni di euro per la realizzazione degli studi di microzonazione sismica di terzo livello (massimo livello raggiungibile) sui territori dei Comuni del “cratere“ sismico 2016 e 2017.

L’Ordinanza Commissariale n.24 del 12 maggio 2017 ha assegnato i finanziamenti per gli studi di microzonazione sismica di terzo livello ai Comuni interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 e la proroga dei termini di cui all’Ordinanza n.13 del 9 gennaio 2017.

In Abruzzo i Comuni interessati sono:

Provincia dell'Aquila:

Barete, Cagnano Amiterno, Campotosto, Capitignano, Montereale, Pizzoli

Provincia di Pescara: 

Farindola

Provincia di Teramo: 

Campli, Castel Castagna, Castelli, Civitella del Tronto, Colledara, Cortino, Crognaleto, Fano Adriano, Isola del Gran Sasso d’Italia,  Montorio al Vomano, Pietracamela, Rocca Santa Maria, Teramo, Torricella Sicura, Tossicia e Valle Castellana

Si ricorda che gli studi di MS di livello 3 hanno come obiettivo la caratterizzazione, mediante parametri quantitativi, di aree sismicamente omogenee. La caratterizzazione è basata sul fattore di amplificazione FA, così come definito negli Indirizzi e criteri generali per la Microzonazione Sismica (2008).

I criteri di utilizzo dei risultati della MS3 (Microzonazione di terzo livello) in materia di pianificazione urbanistica e ricostruzione sono stati approvati con Ordinanza Commissariale n. 55 del 24.4.2018.

I primi dati che si mettono a disposizione sono quelli relativi ai comuni già certificati dal Commissario Straordinario per la Ricostruzione post sisma 2016. 

Data la dimensione delle tavole in formato .pdf i documenti sono stati raggruppati in un unico file in formato .zip per ciascun comune

Provincia dell'Aquila

Provincia di Teramo