Progetto Modello sperimentale di intervento per il lavoro e l'inclusione attiva delle persone in esecuzione penale (MILIA)

Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2021

Loghi istituzionali

Progetto realizzato con il cofinanziamento dell’Unione europea Programma Operativo Nazionale PON Inclusione 2014-2020 Fondo sociale europeo (FSE).

La Direzione generale per il coordinamento delle Politiche di Coesione del Ministero della Giustizia ha finanziato il progetto “Modello sperimentale di intervento per il lavoro e l'inclusione attiva delle persone in esecuzione penale - Regione Abruzzo”, predisposto dal Servizio regionale “Autorità di Gestione Unica FESR-FSE” per favorire l’inclusione attiva ed il reinserimento lavorativo di persone in regime detentivo.

Nello specifico, il progetto, finanziato con le risorse del PON Inclusione 2014-2020, prevede realizzazione di modello sperimentale di intervento per il lavoro e l’inclusione attiva delle persone in esecuzione penale, con l’obiettivo di avviare, presso la casa circondariale di Sulmona, la produzione di manufatti in legno idonei a soddisfare l’intero fabbisogno nazionale di arredi carcerari, attraverso il lavoro dei detenuti.

Il progetto prevede la presa in carico globale dei detenuti, che comprende gli aspetti psico-sociali, formativi e lavoristici degli stessi e la successiva erogazione di attività di formazione e qualificazione delle competenze del settore della falegnameria.

Le linee di intervento del progetto della Regione Abruzzo:

  • Linea 1:  Analisi e definizione di un sistema di governance innovativo;
  • Linea 2:  Implementazione degli interventi innovativi nella Regione Abruzzo;
  • Linea 3:  Animazione partenariale e della rete territoriale.

Informazioni utili

Progetto approvato con DGR n. 531/2019

Budget previsto: 750.700,00 euro

Data fine prevista: 31.12.2022

Finanziamento: 100% a valere sul PON INCLUSIONE 2014-2020

Per approfondire