RiparTiAmo Abruzzo

 

Linee guida per la "Ripartenza dell’Abruzzo". Le iniziative della Giunta regionale Post Covid 19

In attesa di conoscere, con maggior precisione, le indicazioni per una graduale riapertura delle attività, che possono essere immaginate al termine dello stato d’emergenza, e nel rispetto della salute di tutti, la Giunta regionale intende attrezzarsi con strumenti finanziari congrui e misure operative verificate, nell’intento di disegnare un percorso che sappia accompagnare la Comunità abruzzese, al momento opportuno, in modo ordinato verso la “ripartenza”. Si tratta di una fase estremamente complessa perché si dovrà tener conto di specifici protocolli di sicurezza.

Proprio questi ultimi, rappresentano l’elemento di maggior problematicità nel governo dei processi che si profilano all’orizzonte, in quanto comportano, da una parte, una profonda riorganizzazione degli attuali modelli, con uno sforzo evidente di creatività e di ripensamento generale dell’esistente; dall’altra, in quanto richiedono costi a carico di tutti coloro, enti pubblici e privati, che questa fase di rilancio devono concretarla; garantendo lavoro e salute.

Proprio nella consapevolezza dello sforzo che si dovrà compiere già nelle prossime ore, la Giunta regionale da avvio, coerentemente alla scelta di modelli partecipati fin qui adottati, ad un “Laboratorio di idee”. 

Laboratorio delle idee

Dipartimenti regionali e portatori di interesse istituzionali tratteranno le questioni più strettamente legate alle modalità di riavvio delle attività e la definizione di protocolli di sicurezza da attuare. Questo spazio è dedicato alle proposte provenienti dai settori produttivi:

  • lavoro e welfare aziendale;
  • industria e servizi alle imprese;
  • commercio, ristorazione ed esercizi di somministrazione;
  • servizi alla persona, sport e tempo libero;
  • artigianato e piccola impresa;
  • turismo, Aree interne e Parchi;
  • università e centri di ricerca;  
  • agricoltura;
  • altri ambiti tematici.