Misura M10 - Sottomisura 10.1 - Pagamenti per impegni agro climatico ambientali

Con una gestione agronomica che preveda l'apporto di ammendanti, letami e altre frazioni palabili di pregio, s’intende controbilanciare la tendenza, evidenziata nell’analisi, alla riduzione di sostanza organica nei suoli agricoli e migliorare le caratteristiche chimico-fisiche-biologiche dei terreni con conseguente riduzione dei fenomeni erosivi e aumento della ritenzione idrica dei suoli. In tal modo si risponde al fabbisogno F15- sviluppo di pratiche sostenibili e conservative, al contempo, si favorisce la conservazione e il sequestro del carbonio nel settore agricolo, rispondendo in parte al fabbisogno 19 - migliorare la capacità di gestione del ciclo del carbonio, che rappresenta un fattore decisivo per la mitigazione dei cambiamenti climatici, considerato che il suolo costituisce il maggiore serbatoio di carbonio negli ecosistemi terrestri. La distribuzione di ammendanti oltre a bilanciare la riduzione della sostanza organica del suolo, rende disponibili i nutrienti in maniera graduale, riducendo quindi il rischio di una loro lisciviazione.

Possono presentare la domanda tutti gli imprenditori agricoli singoli o associati che conducono superfici ricadenti sul territorio regionale ed Enti pubblici in qualità di gestori di aziende agricole.

Contatti: 

Responsabile  Dott. Antonio Rocco Zinni - Ufficio Politiche di sostegno alla conversione e al mantenimento di pratiche biologiche ed ecocompatibili in agricoltura, allo sviluppo delle filiere corte e mercati locali.

Data di pubblicazione: 
Lun 15 Aprile 2019
Data di scadenza: 
Lun 17 Giugno 2019