Sovvenzioni una tantum per lavoratori autonomi

Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2022

La Regione Abruzzo intende erogare un contributo una tantum come ristoro dei danni subìti dai lavoratori/lavoratrici autonomi/titolari di partita IVA/professionisti, in termini di perdita di ricavi/compensi nell’anno 2020 rispetto al medesimo periodo dell’anno 2019.

L’obiettivo principale è quello di agevolare i lavoratori autonomi/imprenditori/professionisti ad adattarsi al cambiamento subìto per effetto dell’impatto del Coronavirus sulla propria capacità economico-finanziaria.

Al fine di favorire il mantenimento dei livelli occupazionali e limitare la perdita di posti di lavoro è sostenuto in misura maggiore il lavoratore autonomo/libero professionista che abbia almeno un lavoratore dipendente.

Le candidature dovranno essere inviate a partire dal 12 luglio 2021 ore 9:00:00 ed entro e non oltre la data del 3 agosto 2021 ore 20:00:00, esclusivamente, PENA L’IRRICEVIBILITA’ DELL’ISTANZA, attraverso lo sportello telematico della Regione Abruzzo.

Fondo: 
FSE
Programma: 
CCI 2014IT05SFOP009
Data pubblicazione: 
Ven 25 Giugno 2021
Data scadenza: 
Mar 3 Agosto 2021
Comunicazioni: 

Si invitano gli utenti ad accedere allo sportello telematico con il proprio SPID per visualizzare lo stato della propria pratica.

Di seguito le tipologie di informazioni visualizzate:

  • In corso di istruttoria e in attesa di ulteriore avanzamento dell'intervento: la pratica è stata presa in carico, ma è in standby in attesa di assegnazione di ulteriori fondi. Si precisa che  la graduatoria è stata elaborata non secondo l’ordine cronologico di invio delle candidature, ma in ordine crescente di ricavi/compensi anno 2019 e la pratica non rientra tra le prime 2.681 istanze istruite
  • Esito pubblicato sul sito web Regione Abruzzo (all. 1 e all. 2 DPG020/1020 del 30.12.2021): pratiche ammesse e finanziabili o ammesse e non finanziabili per esaurimento risorse disponibili. E’ possibile verificare il proprio posizionamento in graduatoria con il n. iter.
  • Esito pubblicato sul sito web Regione Abruzzo (all. 3 e all. 4 DPG020/1020 del 30.12.2021): pratiche non ammesse con motivo di esclusione
  • Inviato in ragioneria per il mandato di pagamento: pratiche prossime alla pagamento del contributo
  • Preavviso di revoca per cessazione Partita IVA: l’interessato riceverà comunicazione di revoca in quanto mancante del requisito di cui all'art. 3 comma 2 lett. b dell’Avviso